Successo per La Gioconda, ecco le interviste. Oggi si replica

Oggi, domenica 18 marzo, ultima rappresentazione alle 15 e 30 al Teatro Municipale di Piacenza per La Gioconda. L’opera sarà trasmessa su Rai 5. Di seguito, le interviste raccolte per noi da Luigi Carini in occasione della “prima” venerdì 16 marzo. 

C’è un’evidente euforia dietro le quinte ad opera terminata. Il successo è arriso a tutti e tutti ne sono consapevoli. Buona parte del merito va al maestro direttore Daniele Callegari, milanese autentico e tra i “Ponchelliani” più apprezzati in giro per il mondo: ”La Gioconda l’ho appena diretta al Metropolitan – ci dice – E’ un’opera che mi piace molto perché ha della musica bellissima. Ponchielli è ancora un autore tutto da scoprire. A Cremona sono sorti associazioni per conoscere meglio l’arte e la persona di questo musicista molto complesso crocevia di diversi stili; crepuscolare, romantico ma non verista anche se il finale così crudo potrebbe indurlo a pensare. Bravissimi gli orchestrali con un cast di cantanti eccezionali. Ne ho dirette tante Gioconde in tutti i teatri del mondo ma un livello artistico vocale così alto non l’ho mai trovato. Questi cantanti hanno preparazione musicale oserei dire perfetta.”

Lasciato il maestro incontriamo il baritono Sebastian Catana sorridente e dall’aria bonaria in netto contrasto col personaggio interpretato: “Sì, Barnaba è proprio cattivo, molto cattivo. Forse, con Iago, il personaggio più cattivo della lirica. Rigoletto? No, quello è un cattivo particolare e giustificato. La voce è sembrata un po’ stanca rispetto alla prova generale? Può essere; durante la nottata di ieri mi ha preso un virus in gola e la qualità della voce ne ha risentito; ma sono ugualmente soddisfatto. Provengo da Cluj (Romania) terra di grandi baritoni. Mi auguro di aver fatto onore alla tradizione”.

La soprano Anna Maria Chiuri come sempre frizzante, umile e sensibile: ”Dedico questa serata allo scomparso Carlo Torreggiani di cui questa sera si è sentita la mancanza. Per il resto tutto davvero bene. Mi sono anche divertita anche se Laura è un personaggio vocalmente molto impegnativo. Cantare in questo teatro è sempre molto piacevole. Sono venuta in bicicletta? Sì, come sempre. Abito qui vicino, in una trasversale di viale Beverora e la bicicletta è il mio mezzo di trasporto preferito.”

Francesco Meli ha l’aria di persona colta ed intelligente, qualità che esprime anche nel canto le cui vocalità cristallina conquista il filolirico; quando lo raggiungiamo nel suo camerino è piuttosto stanco: ”Sì, la Gioconda è un’opera molto impegnativa ed era la prima volta che la cantavo e posso ritenermi soddisfatto. Certo che avrei piacere ritornare a cantare ancora qui; non solo domenica prossima; anche se il desiderio maggiore è quello di concedermi un pò di riposo. Comunque un gran bel spettacolo.”

Ci fosse stato un applausometro probabilmente Saioa Hernandez, questa ragazza giovane (ma non giovanissima) madrilena di origine ma italiana di adozione avrebbe vinto la gara. Il suo canto, la sua grazia e la sua intensità emotiva hanno conquistato il Municipale. Sorridente, bella e gentile è il ritratto della felicità: “Sono andata bene? Sì? Grazie. Qui avevo già cantato nella Wally e fu un’esperienza stupenda. E’ la prima volta che interpretavo Gioconda, una figura che mi piace molto e poi mi è piaciuto tutto l’insieme della compagnia, tutta artisti molto bravi e simpatici. Se tornerò a cantare qui dopo la recita di domenica? Credo proprio di sì”.

In chiusura sintetica ed esplicita, come sempre, la direttrice artistica Cristina Ferrari: “Stasera si è raggiunto il top. Credo che meglio di così non si possa fare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.