PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Una super Assigeco batte Imola e vede la salvezza (81-64)

Più informazioni su

Una delle più belle Assigeco Piacenza dell’anno supera nettamente l’Andrea Costa Imola (81-64) compiendo un altro passo verso la matematica salvezza che potrebbe già arrivare nella prossima giornata quando i ragazzi di coach Riva affronteranno in trasferta l’Unieuro Forlì.

LA CRONACA – Inizio partita caratterizzato da un grande equilibrio. A metà del primo quarto Imola conduce per 7-10 grazie anche a due triple di Prato. La risposta dell’Assigeco arriva con un parziale di 16-0 propiziato dalle triple di Reati e da 4 punti consecutivi di Arledge. Dopo i primi 10 minuti di gioco Piacenza conduce con il punteggio di 24-14. Infante, Guyton e Formenti incendiano ancora la retina nei primi minuti del secondo quarto guidando i padroni di casa sul primo massimo vantaggio: 36-19. Piacenza continua a tirare con percentuali stratosferiche da tre punti (6/9 dopo 15’) ma Imola riesce, comunque a restare attaccata alla partita trascinati dal ritrovato Wilson (11 punti). All’intervallo lungo l’Assigeco è avanti di 6 lunghezze: 41-35.

Al rientro in campo Piacenza continua a volare sulle ali dell’entusiasmo e, a suon di triple, arriva a toccare il +27 (63-36 al 28’) con Imola in grande difficoltà nel trovare la via del canestro: i soli 8 punti messi a segno dai ragazzi di coach Cavina in tutto il terzo quarto (1 nei primi 8 minuti della frazione) ne sono la testimonianza lampante.Dopo 30’ minuti il punteggio vede Piacenza su un comodo vantaggio di 24 punti (67-43).

L’ultimo quarto diventa così una semplice formalità con coach Riva che fa esordire in Serie A2 anche il giovane Umberto Livelli, classe ‘99, prodotto del settore giovanile Assigeco. Finisce 81-64 per l’Assigeco Piacenza.

MOMENTO CHIAVE – Il parziale di 26-8 nel terzo quarto in favore dell’Assigeco ha scavato un solco incolmabile per Imola.

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Quattro giocatori in doppia cifra per Piacenza con Guyton miglior marcatore a quota 20 punti (4/4 da tre punti). 17 punti con 5 rimbalzi per Arledge, 12 punti con 4/6 da tre punti per Reati mentre Oxilia ha messo insieme 12 punti e 7 rimbalzi.

CURIOSITA’ STATISTICHE – L’Assigeco tira con il 50% da tre (9/18) e con il 58% da due (19/33). Imola vince la battaglia a rimbalzo 34-27 ma incappa in ben 20 perse (14 quelle dei biancorossoblu). E sono proprio le palle perse un altro fattore determinante nella sconfitta dell’Andrea Costa con Piacenza brava a convertire al meglio gli errori avversari (25-10 il computo finale dei punti scaturiti da palla persa).

PROSSIMO AVVERSARIO – Unieuro Forlì, il 31 marzo, alle ore 20:30 alla Unieuro Arena di Forlì.

ASSIGECO PIACENZA – ANDREA COSTA IMOLA 81-64

(24-14, 17-21, 26-8, 14-21)

Piacenza: Guyton 20, Passera 2, Sanguinetti, Diouf, Formenti 9, Infante 3, Seye ne, Livelli, Arledge 17, Oxilia 12, Amoroso 6, Reati 12. All: Riva.

Imola: Bell 5, Alviti 5, Maggioli 6, Turrini ne, Cai, Wilson 16, Gasparin 2, Prato 11, Toffali 5, Rossi 3, Penna 11, Simioni. All: Cavina.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.