Quantcast

I tortelli di borragine sono il primo “Piatto del Cuore” foto

L’agriturismo Molino Fuoco di Podenzano è stato il primo a presentare il suo “Piatto del Cuore”, ovvero i tortelli di borragine, proposti dalla titolare Elisabetta Burzoni, che questa mattina – giovedì primo marzo – ha cucinato la prelibatezza a Piacenza Expo, insieme alla sua collaboratrice Elisabetta Berté.

Teatro del coinvolgente showcooking è stato lo spazio di Coldiretti Piacenza all’interno di “Buon Vivere” in programma fino a domenica 4 marzo. Il “Piatto del Cuore” nasce dall’importante collaborazione tra la Coldiretti e l’Azienda Sanitaria di Piacenza. Gli agriturismi della rete Terranostra Campagna Amica – quindici quelli che hanno aderito – inseriranno nei loro menù un piatto sano realizzato con ingredienti utili per la prevenzione della patologie cardiovascolari.

Questa mattina, ad assistere al primo showcooking, oltre ai visitatori della mostra, c’erano il presidente di Coldiretti Piacenza Marco Crotti, il direttore Giovanni Luigi Cremonesi, la responsabile di Campagna Amica Cinzia Pastorelli e il presidente regionale e provinciale di Terranostra Carlo Pontini. Presente anche il personale dell’Ausl: la dietista Paola D’Ascanio, Andrea Contini e Loredana Scalambra della direzione assistenziale e il team della comunicazione guidato da Mario Azzali.

Le dimostrazioni del “Piatto del Cuore” proseguiranno anche domani e sabato a Piacenza Expo e naturalmente sulle pagine social di Coldiretti Piacenza (instagram e twitter) e dell’Ausl (facebook).

Durante la manifestazione al via oggi è stata presentata anche la quinta edizione della guida degli agriturismi “Terranostra”. Prosegue inoltre la raccolta firme #stopcibofalso, ovvero la grande mobilitazione popolare di Coldiretti nei confronti dell’Unione Europea per fermare i fake a tavola e difendere l’agricoltura italiana, bloccando le speculazioni e tutelando la salute dei consumatori. La raccolta di firme è rivolta al Presidente del Parlamento Europeo e può essere sottoscritta anche on line accedendo al sito internet stopcibofalso.coldiretti.it.

L’area di Coldiretti Piacenza ospita anche le degustazioni del gelato di Campagna Amica del gelatiere Mil Sabores (oggi è stato proposto il gusto “ricotta e miele”, sabato e domenica alle 13 sono previsti showcooking con food blogger piacentine), le farine antiche e la torta di patate di Francesco Chinosi, la bottega Italiana di Bisi, l’agriturismo Cascina Moffelona e il vino della cantina sociale Vicobarone, vincitrice del “Gran Premio dell’Ortrugo”.

Venerdì 2 marzo, alle 12 e quindi subito dopo il taglio del nastro ufficiale della manifestazione in programma a Piacenza Expo con “Seminat” e “Apimell”, si terrà un importante evento dedicato alla formazione: Dennis Calanca, responsabile della sicurezza alimentare di Coldiretti Emilia Romagna terrà un intervento dedicati ai prodotti di montagna e all’etichettatura d’origine sugli alimenti, soffermandosi in particolare sugli ultimi provvedimenti entrati in vigore che riguardano pasta, riso e tutti i derivati del pomodoro.

Sabato 3 marzo alle 10.30 nello spazio di Coldiretti Piacenza è prevista invece un’altra conferenza stampa per presentare l’acquisizione di un importante marchio da parte dell’associazione.

Di seguito l’elenco degli agriturismi Terranostra che hanno aderito a “Il Piatto del Cuore” e loro proposte:

VALLESCURA  con le chicche della nonna burro e salvia

LA FAVORITA con papillon alle verdure di stagione

LE RONDINI con gnocchetti di barbabietola rossa con pesto di asparagi

ANTICA RUGGINE con crespelle integrali alla soia e ortica

MOLINO FUOCO con tortelli di borragine

CASA DELLA MEMORIA con tortelli di farro con ripieno di spinaci ed erbe di campo (e con un riso al radicchio e noci)

SAN MARTINO con crepes di farina di ceci alla verdure

L’OCA d’ORO con spugnolata ai finocchi piccanti (e con i pisarei al ragù di verdure e ceci)

TENUTA CASTELDARDO con ben cinque proposte tra cui il risotto alla contadina, i pisarei e fasò e la torta di mandorle

IL VIANDANTE con il roast beef con rucola e radicchio

IL TORRIONE DEL TREBBIA con le sue mezzelune

CA’ PREDA con il “Piatto di Ippocrate” (a base di cicerchie e castagne)

OASI GARGATANO con i maltagliati alle verdure al cartoccio

CASA NUOVA con il risotto al cicorino di campo

CASCINA MOFFELONA con i ravioli di tinca su vellutata di verdure di stagione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.