Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - Rotary

Trapianto in ematologia, incontro al Rotary Piacenza Farnese

Gruppo Piacentino

(distretto 2050)

IL BLOG

Il Rotary Piacenza Farnese parla di trapianto in ematologia

Il Rotary Piacenza Farnese ha dedicato il suo ultimo meeting settimanale al tema del Trapianto in ematologia. Per parlarne, il presidente Paolo Bosi ha invitato i massimi responsabili del settore presso il locale ospedale civile, il dott. Daniele Vallisa, direttore dell’U.O. di Ematologia e la dott.ssa Angela Rossi, responsabile del laboratorio di Immunogenetica. Inoltre, per la completezza dell’informazione ha chiamato ADMO, l’Associazione Donatori Midollo Osseo, rappresentata dal suo presidente Mauro Malaspina e dalla consigliera Anna Bellotto.

Il dott. Vallisa ha affrontato una interessantissima conversazione sul trapianto in ematologia partendo dalle cellule staminali presenti nel midollo osseo, illustrandone il processo di proliferazione, per arrivare alle fasi del trapianto in tutte le sue complesse tappe. dal prelievo alla reinfusione. Il dottor Vallisa ha pure voluto sottolineare come il Centro Trapianti di Piacenza sia accreditato a livello internazionale per il trapianto autologo, allogenico e da cordone ombelicale.

La dott.ssa Angela Rossi ha parlato, invece, del laboratorio di immunogenetica del nostro Ospedale Civile, nato nel 1991 per la tipizzazione dei donatori di midollo osseo al fine di crearne un registro, ma che ora effettua tutte le indagini genetiche finalizzate allo studio del sistema immunitario e soprattutto ha come attività principale quella di identificare una compatibilità per il trapianto e per monitorare i pazienti dopo il trapianto stesso.

Ha concluso la serata il dott. Mauro Malaspina, presidente dell’ADMO piacentino che ha parlato della sua associazione nata nel 1990 con lo scopo principale di informare la popolazione sulla possibilità di combattere, attraverso la donazione e il trapianto di midollo osseo, le leucemie, i linfomi, il mieloma e altre neoplasie del sangue.

ADMO svolge un ruolo fondamentale di sensibilizzazione, fornisce agli interessati tutte le informazioni sulla donazione del midollo osseo e segue il potenziale donatore fino alla tipizzazione HLA e quindi alla sua iscrizione nel Registro Italiano Donatori Midollo Osseo (IBMDR) nel più assoluto rispetto della normativa sulla privacy.

I donatori iscritti a Piacenza sono 6200 e 41 sono state le donazioni effettive.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.