PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Vergognoso appoggio di europarlamentare agli aggressori del carabiniere”

«La presenza di una europarlamentare con trecento estremisti di sinistra che chiedono la scarcerazione degli aggressori di un carabiniere rappresenta un fatto vergognoso e da condannare con fermezza».

Lo sostengono il consigliere regionale Matteo Rancan e i parlamentari piacentini della Lega, Elena Murelli e Pietro Pisani, con l’assessore alla Sicurezza del Comune di Piacenza Luca Zandonella, all’indomani della protesta inscenata fuori dal carcere delle Novate per chiedere la scarcerazione di Lorenzo Canti e Giorgio Battagliola, accusati dell’aggressione di un brigadiere dei Carabinieri durante il corteo antifascista tenutosi a Piacenza a febbraio. Nel mirino degli esponenti del Carroccio è Eleonora Forenza, deputata al Parlamento europeo nelle fila di L’altra Europa con Tsipras, che ha preso parte alla manifestazione di ieri e fatto visita ai due detenuti.

«La gravità dell’episodio – accusano – ci rende l’idea di chi si schiera con chi. Mentre la Lega sostiene sempre la giustizia e le forze dell’ordine, l’estrema sinistra difende i facinorosi che picchiano chi ogni giorno lavora, in condizioni spesso difficoltose, per assicurarci la sicurezza. Forenza e gli altri devono cominciare a perorare la causa di chi opera per la tranquillità dei cittadini piuttosto che quella di chi si macchia di atti di violenza. L’episodio di ieri – aggiungono Rancan, Zandonella, Murelli e Pisani – ha inoltre comportato un dispendioso schieramento di agenti, compresi quelli della Polizia penitenziaria, che finisce per ricadere sulla collettività: gli estremisti prendano nota anche di questo».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.