Quantcast

Volley B2, Busa Trasporti si arrende alla capolista Picco Lecco (1-3)

BUSA TRASPORTI-BLS GOSSOLENGO-ACCIAITUBI PICCO LECCO 1-3 (25-20; 22-25; 15-25; 26-28)

 

BUSA TRASPORTI BLS GOSSOLENGO: Rocca 7, Maloberti, Scarabelli 12, Brigati 13, Cobbah 14, Nedeljkovic 9, Maini 6, Fava, Sacchi, Picco (L). NE: Bottaini, Valchierai. All. Cornalba-Chiodaroli

ACCIAITUBI PICCO LECCO: Lancini M. 2, Franco 14, Bruno 11, Spreafico 1, Ferrario 11, Lancini A. 20, Fezzi 10, Pastrenge (L). NE: Corrente, Asiaghi. All. Milano

 

La capolista Picco Lecco non fa sconti e vendica la sconfitta della scorsa settimana con Pavidea Fiorenzuola superando in quattro set il Busa Trasporti-BLS Gossolengo che apre alla grande la partita ma si arrende dopo un finale di quarto parziale in cui le lariane dimostrano determinazione e il forte desiderio di portarsi a casa la partita.

L’avvio è di marca biancoverde: Maini al centro e Brigati da posto quattro riescono ad imprimere il passo giusto alle padrone di casa, capaci di portarsi sul più tre a metà parziale. Servono un paio di grandi salvataggi di Elisa Picco per impedire alle ospiti di rientrare in partita: Brigati e capitan Scarabelli imprimono nel finale l’accelerazione giusta per chiudere il parziale.

Nel secondo set alcuni lunghissimi scambi sono il preludio di un avvio di set giocato punto a punto. L’ace di Maini vale il più due del Busa-BLS ma Picco Lecco, spinta da Arianna Lancini, strappa un vantaggio speculare. Non bastano i punti di Brigati: le ospiti allungano nel finale pareggiando il conto set.

Il terzo parziale è senza dubbio quello più difficile per la squadra di coach Cornalba: nonostante un avvio combattuto, Lecco scava un vantaggio di sei punti (9-15). Non bastano gli innesti di Maloberti e Fava e nemmeno l’ingresso nel finale di Sacchi, chiamata ad indossare la maglia di banda per sopperire all’infortunio di Bottaini: il 15-25 finale rilancia la capolista.

Capolista che non apre al meglio il quarto set: Gossolengo riesce a trovare un vantaggio piuttosto considerevole, fino al 17-10, grazie ai punti di Cobbah. Quello che accade nel finale ha dell’incredibile e testimonia la grande determinazione di Picco Lecco. Sul 24-21 la squadra di coach Milano annulla tutte le palle set biancoverdi e spinge il parziale ai vantaggi: una pipe suggella la rimonta e chiude definitivamente la partita a favore della capolista che lascia a quota trentotto Gossolengo e cementa la prima posizione in graduatoria.

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.