PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il 5 per mille come occasione di solidarietà. Sostieni la Fondazione Pia Pozzoli

La presentazione della denuncia dei redditi può rappresentare un’occasione di solidarietà. Da oltre 10 anni, infatti, è possibile decidere di sostenere associazioni di volontariato, onlus, realtà benefiche che operano sul territorio.

Una di queste è la Fondazione Pia Pozzoli – Dopo di Noi.

Come aiutarla? E’ semplice: è sufficiente decidere di destinare il proprio 5 per mille a questa associazione, attiva nel supportare i disabili e le loro famiglie.

Il 5 per mille è una misura fiscale che consente ai contribuenti, al momento della presentazione della denuncia dei redditi, di destinare una quota dell’Irpef a enti che si occupano di attività di interesse sociale, come associazioni di volontariato e di promozione sociale come la Fondazione Pia Pozzoli.

Donare il 5 per mille non costa nulla ed è semplice. E’ sufficiente firmare il foglio apposito presente nel modulo della denuncia dei redditi ed indicare il codice fiscale della Fondazione: 91077340338.

Decidendo di destinare il proprio 5 per mille alla Fondazione Pia Pozzoli si sceglie di aiutare una realtà attiva sul territorio piacentino, dal 2004 a fianco di disabili e delle loro famiglie.

La Fondazione Pia Pozzoli ha tra gli obiettivi il predisporre che la famiglia, quando ha ancora le necessarie energie, accompagni il proprio congiunto nel graduale distacco dall’ambiente familiare in modo di permettere la creazione di un contesto che dia garanzie di permanenza della qualità della vita della persona disabile nel tempo, organizzare incontri formativi e informativi incentrati sul tema della disabilità e problematiche connesse, promuovere una rete di rapporti tra le famiglie, per lo scambio di informazioni e di aiuto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.