PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Anche i salvati dal defibrillatore in cammino per la Placentia Marathon

Un omaggio alle 109 persone salvate a Piacenza negli ultimi vent’anni, grazie all’utilizzo tempestivo del defibrillatore: questa l’iniziativa firmata da Progetto Vita che s’inserisce nell’ambito della 23esima edizione della Placentia Half Maraton for Unicef, in scena il 5 e 6 maggio prossimi.

Un numero che porta speranza, come affermano il Questore di Piacenza Pietro Ostuni e la presidente dell’associazione Progetto Vita Daniela Aschieri, i quali hanno presentato la camminata benefica “Una marcia in più”, insieme al direttore della Scuola Allievi Agenti Paola Capozzi, agli organizzatori della Placenthia Half Marathon e a Robert Gionelli, direttore provinciale del Coni.

L’appuntamento, a cui prenderà parte una delegazione di una trentina di persone colpite da attacco cardiaco e salvati grazie al defibrillatore, è per sabato 5 maggio alle ore 17. Si parte da Piazza Cavalli per giungere al Centro Maratona dell’Arena Daturi.

“Ad oggi Piacenza si riconosce come primo territorio di recupero cardiovascolare polmonare – afferma Daniela Aschieri – Col nostro progetto abbiamo scelto di promuovere non più foto statiche ma dinamiche, in cui si crede nello sport e nella ripresa della vita. Riuniremo le persone salvate e, con questa camminata, dimostreremo che da un arresto cardiaco si può rinascere.”

Dei 30 partecipanti alla maratona i due terzi sono uomini, con una fascia d’età che va dai 20 agli 80 anni. A sostenere il progetto la scuola Agenti Allievi, che si impegna ogni giorno per “far comprendere agli allievi l’importanza del defibrillatore e del suo corretto uso, il quale può aiutare a salvare tante vite”, come sottolinea Paola Capozzi.

“Con questo progetto dimostreremo che da un arresto cardiaco si può rinascere e riprendere una vita normale – conclude la Aschieri – Il tutto sta nel sistema: con un intervento precoce la ripresa sarà certa e più facile.” 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.