PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Assigeco beffata sulla sirena, Ferrara la condanna ai playout (81-83)

Più informazioni su

Il tap-in a fil di sirena di Molinaro regala la vittoria alla Bondi Ferrara, consentendole di chiudere la regular season al settimo posto in classifica e condannando l’Assigeco Piacenza a giocarsi la salvezza ai playout contro il Cuore Napoli Basket (gara 1, domenica 29 aprile al PalaBanca).

LA CRONACA – La Bondi Ferrara gela il PalaBanca in avvio di partita con un parziale di 0-11 con 4 punti a testa di Rush e Fantoni. Reati, Oxilia e una tripla di Passera risvegliano l’Assigeco dal torpore iniziale ma gli ospiti riescono comunque a conservare un vantaggio di 9 punti dopo i primi 10’ minuti di gioco (12-21).

Oxilia e Formenti sono protagonisti della rimonta biancorossoblu di inizio secondo quarto con i ragazzi di coach Riva che si riportano a -3 (20-23 al 12’). Il sorpasso dell’Assigeco si materializza al 17’ grazie al canestro dalla media di Formenti (30-28). Piacenza riesce a mantenere il vantaggio anche all’intervallo lungo (36-34) con Formenti in evidenza con 10 punti fondamentali uscendo dalla panchina.

Al rientro in campo l’Assigeco prova a spingere sull’acceleratore toccando il massimo vantaggio sul +9 con la tripla dall’angolo di Amoroso (49-40 al 24’). Un paio di pregevoli combinazioni tra Moreno e Fantoni riportano nuovamente in partita Ferrara (49-48 al 26’) costringendo coach Riva a chiamare timeout. L’incredibile canestro da oltre metà campo sulla sirena di Panni regala il nuovo pareggio agli estensi a quota 60.

Hall, Molinaro e Rush fanno volare Ferrara a +11 (62-73) quando sul cronometro mancano poco più di 5 minuti alla sirena finale. L’Assigeco continua a lottare su ogni pallone riuscendo a riaprire completamente i giochi grazie alle triple di Amoroso e Guyton (79-81 al 39’). Il canestro del pareggio biancorossoblu arriva a 7” dalla sirena finale con una penetrazione di Guyton (20 punti) ma a decidere la partita è un tap-in di Molinaro a 5 decimi di secondo dalla sirena finale per l’81-83 per la Bondi Ferrara.

MOMENTO CHIAVE – Il parziale di 11-0 realizzato da Ferrara nell’ultima frazione di gioco ha costretto l’Assigeco ad una rimonta molto dispendiosa a livello fisico e mentale negli ultimi minuti poi resa vana dal tap-in a fil di sirena di Molinaro.

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Il miglior realizzatore di Piacenza è stato Guyton con 20 punti conditi da alcuni canestri pesanti nel finale. Ottimo prova per Amoroso autore di 16 punti con 2/2 da tre punti e 8 rimbalzi. Doppia cifra anche per Formenti (16 punti) e Oxilia (13).

CURIOSITA’ STATISTICHE – La panchina dell’Assigeco ha vinto nettamente la sfida con quella di Ferrara: 48-20. Piacenza ha concesso il 62% da due punti agli estensi, perdendo anche la battaglia a rimbalzo (37-40).

ASSIGECO PIACENZA – BONDI FERRARA 81-83

(12-21, 24-13, 24-26, 21-23)

Piacenza: Guyton 20, Passera 3, Sanguinetti, Diouf ne, Formenti 16, Infante, Seye ne, Livelli ne, Arledge 7, Oxilia 13, Amoroso 16, Reati 6. All: Riva.

Ferrara: Rush 9, Drigo, Hall 12, Fantoni 20, Carella 1, Donadoni 6, Molinaro 13, Cortese ne, Panni 12, Moreno 10. All: Bonacina.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.