PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Attori, teatro e un po’ di vita”, il critico Maurizio Porro ospite di Biffi Arte

Giovedì 12 aprile alle ore 18, alla Galleria Biffi Arte in via Chiapponi 39, si terrà la presentazione del libro di Maurizio Porro a cura di Nicholas Vitaliano “Attori, teatro e un po’ di vita” (Mimesis), un’avvincente storia del teatro raccontata attraverso gli articoli, le recensioni, le interviste per il Corriere della Sera firmate dal popolare critico, dal 1974 ad oggi. All’incontro, coordinato e promosso da Mauro Molinaroli, saranno presenti sia l’autore che il curatore.

Giornalista, critico cinematografico e critico teatrale, Maurizio Porro è nato a Milano nel 1942. Dopo essersi laureato alla Statale in Lettere e Filosofia, ha collaborato con il Piccolo Teatro dal 1964 al 1970. Nel 1972 inizia la sua attività come giornalista presso Il Giorno, e nel 1974 inizia a collaborare con il Corriere della Sera, dove per altro collabora tuttora. Dal 2002 ha frequentemente insegnato Storia e Critica dello Spettacolo all’Università degli Studi di Milano. Inoltre è il direttore di “Cultweek”, sito dedicato alla cultura e agli eventi nell’area di Milano.

Questo volume presenta, per la prima volta, un insieme di recensioni, interviste, articoli, dedicati al teatro e allo spettacolo, che Maurizio Porro ha scritto, negli anni, per il “Corriere della Sera”, raccontando fatti, eventi, serate della vita teatrale milanese e italiana. Ne risulta un osservatorio particolare e inaspettato delle nostre scene dal 1974 ad oggi, in grado di offrire, con garbo e piacevolezza, diversi spunti di riflessione, per comprendere opere e artisti che hanno fatto la storia dello spettacolo dell’ultimo mezzo secolo.

Da Giorgio Strehler a Gino Bramieri, da Garinei & Giovannini a Montesano, e ancora Franchi e Ingrassia, il musical, le grandi intervistetra cui spiccano Ornella vanoni, Anna Proclemer, Walter Chiari, Federico Fellini, Gian Lollobrigida, Franca valeri (che ha scritto anche la prefazione al volume) e poi gli addii, i ricordi dei grandi personaggi del teatro e del cinema: Paolo Grassi, Renato Rascel, Enrico Maria salerno, Alida Chelli, Luca Ronconi, Anita Ekberg, Mariangela Melato, Bigas, Luna, Paolo Limiti e l’ultimo, il pezzo di chiusura dedicato a Paolo Villaggio.

Un libro che è un viaggio nella storia e nella memoria dello spettacolo, ma soprattutto un incontro coi personaggi che hanno reso grande cinema, teatro e varietà italiano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.