PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dimore Festival, a Piacenza si aprono le porte dell’architettura

“Progettare i luoghi che viviamo” è il titolo della prima edizione di Dimore Festival, organizzato dall’Ordine degli Architetti di Piacenza con il supporto di Associazione Propaganda 1984, che si terrà dal 18 al 20 maggio 2018.

Il festival nasce dalla necessità di aprire le porte dell’architettura al grande pubblico, affrontandone le tematiche e gli aspetti più interessanti da punti di vista laterali e coinvolgenti. Per farlo, verranno coinvolti ospiti e relatori di spicco non solo del mondo dell’architettura, protagonisti di talk e laboratori aperti a tutta la cittadinanza. Non mancheranno anche spettacoli musicali e proiezioni cinematografiche che coinvolgeranno gli ospiti nelle tre serate.

La prima edizione di Dimore Festival è dedicata all’importanza della progettazione, non solo in ambito architettonico perché ogni spazio che viviamo, ogni “casa” in cui trascorriamo il nostro tempo, richiede un grande lavoro di progettazione per essere abitabile e fruibile. In quali e quanti modi si abitano, oggi, gli spazi che frequentiamo? Quale può essere il ruolo del progettista in tutto questo?

Il primo degli ospiti annunciati è Umberto Guidoni, il primo astronauta europeo a visitare la Stazione Spaziale Internazionale, divulgatore, studioso ed ex-europarlamentare, che sarà protagonista di un talk domenica 20 maggio alle ore 18.

Tra le numerose partnership che stanno nascendo in questi giorni e che verranno comunicate nelle prossime settimane, siamo lieti di annunciare che Transumanze, il festival del libro itinerante, organizzato da Libreria Fahrenheit 451 e Bookbank – Libri d’altri tempi, farà tappa proprio a Dimore con importanti ospiti da tutta Italia, per arricchire ulteriormente la proposta di questa tre giorni dedicata alle varie forme d’arte.

Il Festival, organizzato dall’Ordine degli Architetti di Piacenza, con il supporto di Associazione Propaganda 1984, si svolgerà dal 18 al 20 maggio in un luogo simbolo del passato, presente e futuro della nostra città e più in generale dell’architettura e della progettazione. Bastione San Sisto è infatti uno dei luoghi simboli del patrimonio dell’Agenzia del Demanio che riprende vita grazie alla partecipazione di realtà imprenditoriali private. Non poteva esserci palcoscenico migliore per parlare di progettazione e architettura.

Canali di comunicazione: www.dimorefestival.it / http://www.facebook.com/dimorefestival

Umberto Guidoni

Umberto Guidoni è nato a Roma nel 1954. Diplomatosi presso il liceo Gaio Lucilio nel 1973, ha conseguito la laurea con lode in Fisica, con specializzazione in Astrofisica, presso l’Università “La Sapienza” di Roma (1978).

Nel 1990 viene selezionato dall’Agenzia Spaziale Italiana e dalla NASA come candidato Specialista per la prima missione del Satellite Tethered. Viene trasferito a Houston, presso il Centro Astronauti del Johnson Space Center, dove inizia l’addestramento ed entra a far parte del gruppo di scienziati che coordina le operazioni scientifiche del Satellite Tethered.

Primo volo nello spazio

Nel 1994 viene scelto come Specialista di carico utile della missione STS-75 ed effettua il suo pri-mo volo nello spazio a bordo della navetta Columbia. Il suo lavoro nello spazio è incentrato sul con-trollo degli esperimenti elettrodinamici del Satellite Tethered che dimostrano, per la prima volta, la possibilità di generare potenza elettrica dallo spazio.

Lanciato il 22 febbraio 1996 ed atterrato al Kennedy Space Center il 9 marzo 1996, il Columbia completa 252 orbite, percorrendo 10 milioni di chilometri in 377 ore e 40 minuti.

Nell’agosto dello stesso anno comincia il Corso Internazionale di Formazione per Specialista di Mis-sione, della durata di due anni, in preparazione per le operazioni a bordo dello Space Shuttle e della futura Stazione Spaziale Internazionale (SSI).

Completato il corso, nell’aprile 1998, entra a far parte del Corpo Astronauti Europeo dell’ESA in Germania. Lavora nella Divisione Robotica dell’Ufficio Astronauti per lo Space Shuttle e la SSI presso il Johnson Space Center della NASA.

Seconda missione in orbita

La sua seconda esperienza nello spazio è a bordo della navetta Endeavour, impegnato in uno dei voli di assemblaggio della Stazione Spaziale Internazionale (SSI): lanciato il 19 aprile 2001 ed atter-rato alla Edwards Air Force Base in California, il 1º maggio, l’Endeavour completa 186 orbite, per-correndo circa 8 milioni di chilometri in 285 ore e 30 minuti.

Con questa missione, Guidoni diventa il primo astronauta europeo a visitare la SSI.

Attività corrente

Nel settembre 2007 ha condotto la trasmissione radiofonica intitolata Dallo Sputnik allo Shuttle su Rai Radio2, in cui ripercorre le tappe della conquista dello Spazio.

Nel luglio 2009, in un’altra trasmissione della stessa serie ha raccontato le missioni lunari e del pro-gramma Apollo. Da questo programma radiofonico è stato tratto il libro “Dalla Terra alla Luna” pub-blicato nel 2011. É autore di numerosi articoli e ha pubblicato libri come “Viaggiando oltre il cielo” che è stato utilizzato per illustrare una delle tracce degli esami di maturità 2016.

Impegno politico

Europarlamentare dal 2004 al 2009, è stato membro della Commissione per l’Industria, la Ricerca e l’Energia (ITRE), della Commissione temporanea sul Cambiamento Climatico, della Commissione per l’Ambiente, la Sanità e la Sicurezza Alimentare (ENVI), della Commissione per il Controllo dei Bilanci (CONT).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.