PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

eSports: il Gaming Competitivo è una disciplina sportiva che vale milioni

Più informazioni su

C’è un fenomeno che ultimamente sta facendo parlare parecchio di sé, e questo fenomeno ha un nome ben preciso: gli eSports. Di cosa si tratta? Di una competizione basata sui videogiochi, che si sviluppa in autentiche arene e che vede competere team composti dai migliori PRO gamers del mondo. Non finisce qui, perché il Gaming Competitivo viene considerato una vera e propria disciplina sportiva: al punto che il CIO (Comitato Olimpico Internazionale) ha fatto sapere che, in un futuro non troppo lontano, potremmo addirittura vedere gli eSports alle Olimpiadi. In attesa di questo momento storico, possiamo comunque approfondire meglio questa tipologia di competizione così unica nel suo genere.

Gaming competitivo: cosa sono gli eSports?

Gli eSports, come già introdotto poco sopra, sono tornei nei quali si sfidano i videogiocatori più “skillati” del mondo. Si sviluppano in vere e proprie arene fisiche, con postazioni console e con ricchissimi premi in palio: le squadre, come avviene in sport come il calcio, sono sostenute e finanziate da sponsor famosi e milionari. Com’è possibile che i videogames competitivi vengano considerati al pari di un qualsiasi altro sport? Perché di fatto gli elementi che animano gli eSports sono gli stessi: c’è competizione, c’è gioco di squadra, e c’è necessità di usare il cervello e di affinare la coordinazione con i muscoli e i riflessi. Quali sono i giochi più praticati? Si va da must evergreen come FIFA e Call of Duty, fino ad arrivare a novità come PUBG o a grandi classici come Unreal Tournament.

Quanto vale l’eSport in Italia e a livello globale?

L’Italia non è ai primi posti in quanto a valore di mercato degli eSports, ma è possibile che presto lo diverrà: secondo le ricerche condotte da SuperData e da PayPal, al momento il valore di questo settore in Italia è pari a 12 milioni di dollari, con una previsione di 14 milioni entro il 2018. Inoltre, il trend di crescita di questo fenomeno è a dir poco clamoroso: un tasso annuo pari al +41%, considerando i numeri registrati da tutte le nazioni. A livello globale, invece, il valore di questo comparto raggiunge i 700 milioni di dollari complessivi: considerando anche le previsioni su scala triennale, l’entusiasmo intorno agli eSports assume connotati ancor più ampi.

eSports e prospettive: si arriverà a 1,5 miliardi di dollari

Alle stime del momento aureo degli eSports, prodotte da PayPal e SuperData, si uniscono le previsioni mosse da Newzoo: nello specifico, si parla di un valore degli eSports che arriverà fino a quota 1,5 miliardi di dollari entro il 2020, con un tasso di crescita pari al +36,6%. Il destino del Gaming Competitivo pare essere dunque roseo: non stupisce il fatto che un numero sempre maggiore di brand internazionali si stia avvicinando a questo mondo. Basti pensare ad aziende come RedBull, Nike e Coca Cola, che già da tempo stanno “coccolando” questo trend così innovativo e speciale.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.