PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Immobili, a Piacenza trilocali più ricercati. 1.485 euro al mq il prezzo medio

Più informazioni su

Continua il trend positivo del mercato immobiliare italiano, grazie ai mutui ancora convenienti, ai prezzi delle abitazioni ormai a livelli minimi ed a una rinnovata fiducia, si vede un aumento della domanda e di conseguenza delle compravendite (come confermato anche dai dati dell’Agenzia delle Entrate).

E’ quanto emerge da un’indagine dell’Ufficio Studi Tecnocasa. “Negli ultimi anni – osserva Tecnocasa – il mercato immobiliare ha visto i prezzi scendere progressivamente e questo ha comportato un cambiamento a livello di tipologie immobiliari richieste determinando uno spostamento sui tagli più grandi”.

L’analisi della domanda a Gennaio 2018 registra una prevalenza di trilocali (40,5% delle preferenze), a seguire il quattro locali che raccoglie il 24,1% ed i bilocali con il 23,4%. La percentuale di quest’ultima tipologia è in aumento a motivo anche di un ritorno degli investitori.

“L’offerta – viene sottolineato – sembra assottigliarsi, soprattutto sulle tipologie di qualità. I tempi di vendita sono in lieve diminuzione, in particolare, se l’immobile è correttamente valutato”. L’analisi dell’offerta evidenzia che nelle grandi città italiane la tipologia più presente è il trilocale, con la percentuale del 32,7%, a seguire il quattro locali con il 23,9% ed infine il bilocale con il 22,6%.

La situazione a Piacenza – La nostra città (dati gennaio 2018) rispecchia in parte l’indagine Tecnocasa: anche a Piacenza le preferenze vanno ai trilocali (61,4%), seguiti dai bilocali (19,2%), e dai quadrilocali (17,8%). Decisamente inferiori la percentuale di chi cerca monolocali (1,3%), mentre solo lo 0,3% punta a immobili a 5 locali.

Numeri che trovano una corrispondenza anche per quanto riguarda l’offerta: a Piacenza la tipologia più presente è il trilocale (45,6%), seguito dal quattro locali (23,9%) e dal bilocale (22,3%).

I PREZZI – Restano stabili in Emilia-Romagna, nel primo trimestre del 2018, i prezzi medi degli immobili in vendita cresciuti dello 0,4%. E’ quanto emerge dall’Osservatorio sul mercato residenziale di Immobiliare.it secondo cui, in regione, il prezzo medio richiesto da chi vende un’abitazione è risultato pari, alla fine di marzo, a 1.946 euro al metro quadro, più della media nazionale che si attesta invece a 1.895 euro al metro quadro.

Bologna, in base ai numeri raccolti, è la città più cara in cui comprare casa con 2.697 euro al metro quadro (con un incremento dell’1,5%), seguita da Rimini con 2.472 euro (+0,9%), Cesena con 1.914 euro (-0,7%), Modena con 1.902 euro (+0,7%) Ravenna con 1.867 euro (-0,3%), Parma con 1.831 euro (+0,2%), Forlì con 1.657 euro (+1,2%), Piacenza con 1.485 euro (-0,4%) Reggio Emilia con 1.479 euro (-0,4%) e Ferrara con 1.400 euro (-0,6%).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.