PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le “gru della pace” a Castello: il sindaco di Nagasaki incontra i bambini fotogallery

Il Sindaco di Nagasaki in visita nel piacentino: “Sono passati 73 anni dallo sgancio delle bombe atomiche e i sopravvissuti sono impegnati perché nel mondo non succeda mai più quello che hanno vissuto loro”

Stamattina a Castel San Giovanni. Nel pomeriggio incontro all’Auditorium di Borgonovo, quindi tappa a Podenzano

28 aprile 2018 – Il ricevimento in consiglio comunale a Castel San Giovanni, con la sorpresa di scoprire all’ingresso del municipio il busto del Cardinal Casaroli, noto anche a Nagasaki.

La gioia di costruire le “Gru della pace” con i bambini della 3 A della primaria “Tina Pesaro”, seguita da un altro gesto simbolico: la collocazione di una pianta di caco, albero della pace nella cultura nipponica.

Quindi la grande festa sulla piazza della Chiesa, alla presenza delle autorità, del Coro della scuola media e di decine di palloncini bianchi che si sono levati in volo liberando il loro messaggio di fratellanza.

sindaco di Nagasaki a Castelsangiovanni

Prosegue oggi in Val Tidone la visita di Timihisa Taue, sindaco di Nagasaki, organizzata dall’associazione “Gru della pace” e della Regione Emilia-Romagna, che da quest’anno ha promosso in tutte le province del territorio il progetto delle “Gru della pace” nato a Piacenza nel 2007 dal fotografo Massimo Bersani.

“Sono passati 73 anni dallo sgancio delle bombe atomiche e i sopravvissuti, nel mio Paese, sono impegnati perché nel mondo non succeda mai più quello che hanno vissuto loro: l’ho raccontato agli studenti incontrati stamattina”, è intervenuto Taue, affiancato dal sindaco Lucia Fontana, da Paola Gazzolo, assessore regionale all’ambiente e da Gaetano Rizzuto, dell’associazione “”Gru della pace”. “Il potere dei cittadini può sembrare piccolo, invece nasconde tante possibilità. Aiutateci nel promuovere la pace nel mondo: anche un piccolo gesto è determinante”.

Un invito accolto dal sindaco di Castel San Giovanni Lucia Fontana. “Con il Giappone e Nagasaki condividiamo un progetto universale che ci lega profondamente: l’impegno per la pace, che dobbiamo imparare a costruire anche nella vita quotidiana. È un valore da tramandare alle nuove generazioni e la storia di Sadako Sasaki, a cui si ispira il progetto delle Gru della pace, dimostra come da un’esperienza tragica e di morte possa sorgere un’altra di vita”.

sindaco di Nagasaki a Castelsangiovanni

Da Paola Gazzolo, la conferma dell’impegno della Regione. “Il sindaco di Nagasaki ci invita a costruire la pace con azioni concrete. L’Emilia-Romagna lo sta facendo anche inserendolo il progetto delle “Gru” nel Programma di educazione alla sostenibilità: da Piacenza a Ravenna, nel primo anno siamo riusciti a coinvolgere oltre mille studenti di 65 classi”.

Nel pomeriggio di oggi, alle 15, il sindaco Timihisa Taue incontrerà i colleghi piacentini all’Auditorium della Rocca di Borgonovo. Quindi, alle 17 e 30, sarà alla Casa della cultura di Podenzano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.