PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le Pantere Piacenza conquistano il primo torneo al Beltrametti

Più informazioni su

Per raccontare il trionfo delle Pantere Piacenza di domenica scorsa occorre partire da qui.

Campionato Interregionale Rugby 7 Femminile Under 16, primo Torneo a Bologna del 15.10.2017: le Pantere non riescono a mettere in campo il numero minimo previsto (sette). Secondo torneo a Colorno (PR) del 5.11.2017: le Pantere scendono in campo al completo e perdono tre partite su quattro, realizzando 41 punti e subendone 88. Terzo Torneo il 27 novembre 2017 allo Stadio Beltrametti di Piacenza: in quello stesso giorno anche la squadra Seniores delle Pantere scende in campo al Beltrametti per la Coppa Italia, sbaragliando tutte le avversarie e vincendo il suo torneo alla grande.

Le giovanissime ragazze dell’Under 16 si sentono come il “brutto anatroccolo” al cospetto delle “grandi”: vincono due partite su 4, realizzano 58 punti e ne subiscono “solo” 62. Pochissime foto, nessun tabellino gara, solo pacche sulla schiena di consolazione.

Domenica 22 aprile 2018: si torna al Beltrametti, su quello stesso campo dove 5 mesi prima le ragazze avrebbero volentieri pianto di vergogna, ma questa volta qualcosa è cambiato nel numero delle partecipanti, nell’apprendimento al rugby, nella qualità del gioco, nella fame e per la rabbia delle ultime sconfitte, figlie di propri errori e non di meriti altrui. Che l’atteggiamento mentale e l’approccio al torneo fossero diversi dai precedenti lo si è capito subito dal primo incontro che le vedeva contrapposte alle seconde in classifica generale, il Colorno, con le quali negli ultimi tornei hanno iniziato un “altalenante” su e giù (vittorie e sconfitte risicate).

Domenica c’erano i fotografi al seguito (genitori, amici), c’era chi riprendeva le partite (ancora un altro genitore), c’erano i genitori, familiari, amici, fidanzatini, a bordo campo a vedere e sostenere con le loro grida queste “Panterine”, per vedere e capire se le cose che scrivevamo fossero vere o pura fantasia.

Fischio d’inizio, pronti, via, e il Colorno segna subito la prima meta: allora non è come “ci avevano raccontato”. No, no, ci pensano le Panterine a far capire a tutti che la “musica” è cambiata e trascinate dalla “Ross” Giada, dalla capitana Mariam a da una codigna Monia ribaltano il risultato già alla fine del primo tempo: 19 a 5 a favore delle piacentine. E neanche la meta all’inizio del secondo tempo delle parmensi sembra scalfire il carattere delle piacentine che replicano di nuovo con la “Ross” e con una Khadi mai vista fino ad oggi con tal grinta e determinazione in ogni fase di gioco (e non solo velocità): risultato finale di 33 a 12 a favore delle Pantere.

Seconda partita ed ecco di fronte lo “spettro” di 7 giorni fa, l’Imola: spettro che sembra ricomparire subito con la meta iniziale delle bolognesi, 7 a 0 e palla al centro. Ma “oggi” non c’è trippa per gatti: “Ross” Giada Mazzocchi si carica letteralmente sulle spalle tutte le sue compagne e indica loro qual è la strada da intraprendere: con due mete consecutive chiude il primo tempo con il punteggio di 12 a 7. Strada che le compagne dimostrano di aver ben compreso, tant’è che realizzano 4 mete nel secondo tempo con quattro giocatrici diverse (Bance,  Agyeman, Lopes, Chiastra) chiudendo l’incontro con il punteggio di 40 a 21 a proprio favore.

Terzo incontro con l’Amatori Parma a cui le piacentine non lasciano alcuna via di “fuga”, sommergendole con 7 mete e l’unica nota degna di rilievo della partita è la “pausa” che si prende il cecchino Ross Giada nelle trasformazioni: 1 su 7 mete realizzate. Punteggio finale, Pantere 35 Amatori Parma 5.

Quarto e ultimo incontro, una vera e propria finale tra le due squadre che finora hanno vinto tutte le partite del Torneo Piacentino: Pantere Piacenza contro le imbattute modenesi del Formigine che non hanno mai perso una partita in tutto il Campionato corrente. Ma che l’aria è cambiata, non solo per il caldo “africano”, lo si capisce subito, il Formigine non riesce a sviluppare il proprio gioco e a penetrare tra le maglie delle Pantere, bloccato fin in partenza dall’avanzare delle piacentine.

Anzi, con un’azione di forza è proprio la capitana Mariam Bance a sfondare le linee avversarie e realizzare la prima meta dell’incontro, “cecchinata” da Ross Giada (aveva finito la ”pausa”). E non solo di forza, ma sempre con la “volpe” Ross Giada le Pantere vanno a realizzare la seconda meta, pure questa trasformata, per chiudere il primo tempo sul punteggio di 12 a 0 a proprio favore.

Ci pensano le modenesi a riportare con i piedi per terra gli astanti con una meta subito a inizio secondo tempo, ma una stratosferica Khadi Thioune non permette loro di credere in un recupero e realizza la terza meta, pure questa trasformata da Ross Giada, e a nulla è valsa la seconda e ultima meta realizzata dal Formigine allo scadere: risultato finale 21 a 14 a favore delle Pantere Piacenza, che si aggiudicano il loro primo torneo della stagione.

E non è finita qui: il 25 aprile a Firenze tra le convocate dell’Emilia-Romagna per il Trofeo delle Regioni Under 16 e Under 18 ci sono 9 Pantere (Agyeman, Branca, Chiastra, Mazzocchi, Urbano, Bozzi, Cherif, Enrione, Lopes Marika), domenica 29 aprile le Pantere saranno a Imola (BO) con l’Under 16 e a Ravenna con le Seniores (riprende la Coppa Italia), il 1° maggio l’under 14 delle Pantere sarà impegnata nel Trofeo Dadati a Piacenza e il 3 maggio, a Parma, ci sarà la finale regionale del Torneo delle Scuole con il Liceo Colombini (fucina rugbystica delle Pantere) a contendere il titolo alle bolognesi.

Le Pantere scese in campo al Beltrametti domenica scorsa sono state: Mariam Bance (capitana), Khadi Thioune, Heba Ramadan, Alessia Prodani, Monia Lopes, Ama Agyeman, Giada “Ross” Mazzocchi, Alice Chiastra, Giada Marchetta, Maria Urbano, Giulia Di Carlo, Gaia Branca, Maria Vidal, Martina Maserati. Allenatore Adolfo Seri.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.