PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lunedì a Pontenure l’ultimo saluto al piccolo Guglielmo

Si terranno lunedì mattina, 30 aprile, alle 10 nella chiesa parrocchiale di Pontenure i funerali del piccolo Guglielmo Gobbi.

Il bambino di soli 5 anni rimasto ucciso dopo l’incidente occorso al trattore guidato dal padre in località Cervellina di Pontenure il 25 aprile scorso.

Nella chiesa del paese il piccolo era stato battezzato – ricorda Don Mauro Tramelli – e la sua famiglia è molto legata alla comunità pontenurese.

Nella serata di oggi, 27 aprile, alle 20,30 è in programma un momento di raccoglimento e preghiera in chiesa. Intanto nell’abitazione della famiglia in tantissimi si sono recati per portare il proprio cordoglio.

Anche la comunità di Carpaneto rende omaggio al piccolo Guglielmo: una parte della sua famiglia è infatti originaria del paese.

Il sindaco Andrea Arfani ha scritto su Facebook un pensiero:

Ci sono occasioni in cui una Comunità è chiamata a dare risposte, a domande che mai avrebbe voluto sentirsi fare. Ci sono occasioni in cui una Comunità deve stringersi intorno a un dolore pietrificante, cercando la parola giusta, che mai può arrivare.

In queste occasioni tutto ciò che si può, e si deve, fare, è rimanere in rispettoso silenzio, con l’unico obiettivo di non fare rumore, e di tendere una mano, se mai qualcuno avesse bisogno di afferrarla. Non spetta a noi cercare ragioni, spiegazioni. Ognuno può trovare quelle che ritiene, ma non è importante. Forse, nulla è così davvero importante.

Una sola cosa, però, mi sento di chiedere. Un minuto, un pensiero, e, per chi crede, una preghiera. Per un istante, che ogni nostro pensiero sia teso a riflettere su una tragedia, che ci tocca da vicino, affinchè ci possa far capire, ci possa forse insegnare qualcosa, sulla nostra vita. Nessuna retorica, soltanto un semplice, silenzioso pensiero.

Vorrei che ci fermassimo tutti un istante, per un pensiero, silenzioso, di rispetto, di commozione, di consapevolezza.
In questi giorni, il nostro paese vedrà lo svolgersi della Fiera di Primavera. Mi permetto di chiedere a chiunque partecipi a questo momento, di farlo dedicando un istante del suo tempo a queste riflessioni.

Ogni evento che dipende dall’Amministrazione (per esempio apertura della Fiera, inaugurazione della mostra del bestiame e del museo contadino), si aprirà con un minuto di raccoglimento e di riflessione. Chiedo anche agli organizzatori degli eventi paralleli di fare altrettanto.
Un minuto di silenzio aprirà anche il Consiglio Comunale di lunedì 30 aprile.
Per ogni sensibilità che ciascuno vorrà usare, sin da ora, grazie.
 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.