PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Una Meraviglia di Vivaldi incanta il Duomo fotogallery

Antonio Vivaldi incanta il Duomo di Piacenza, gremito in occasione del concerto di inaugurazione della mostra “I misteri della Cattedrale”.

Il programma ha visto l’esecuzione di due delle opere più famose del “prete rosso”, capolavori della musica barocca: “Le Quattro Stagioni” e il “Gloria RV 589”.

Una serata dal sapore magico, grazie al talento del giovanissimo Lorenzo Meraviglia, violino solista, che ha impreziosito “Le Quattro Stagioni” suonando uno Stradivari del 1667.

Ad accompagnare Meraviglia, l’Accademia Concertante d’Archi di Milano, diretta dal Maestro Mauro Ivano Benaglia.

L’esecuzione è stata intervallata dalla lettura dei sonetti che accompagnano i quattro concerti, il cui autore è anonimo, forse lo stesso Vivaldi.

Il concerto è proseguito con l’esecuzione del “Gloria”, con la partecipazione delle corali: coro da Camera dell’Accademia – Milano (M° Mauro Ivano Benaglia), Coro Vallongina – Fiorenzuola d’Arda (M° Don Roberto Scotti), Schola Cantorum “Ars Nova” – Cerro Maggiore di Milano (M° Franco Pasquali), Corale SS. Lorenzo e Sebastiano – Parabiago di Milano (M° Giuseppe Bollat). Due le soliste, il soprano Nadia Engheben, e il contralto Romina Tomasoni.

 

Un vero e proprio dono, per la città, questo concerto. E i piacentini hanno dimostrato di saperlo apprezzare vista la grande e calorosa partecipazione.

Ad assistere all’esibizione, oltre al vescovo Gianni Ambrosio e al presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano Massimo Toscani, il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza Episcopale Italiana.

“La Cattedrale – ha detto il cardinale Bassetti – rappresenta la sintesi di tutta la comunità”. Ora, grazie alla mostra che resterà visitabile fino al 7 luglio riproponendo anche la visita alla cupola del Guercino, i piacentini potranno (ri) scoprirne i segreti.

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.