PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nelle scuole di Cadeo si insegnano le tradizioni culinarie dei Paesi del Mondo

Il giro del Mondo parte… dalle cucine scolastiche. È questo il nuovo percorso di educazione alimentare che coinvolge gli alunni delle Scuole Primaria e Secondaria di Cadeo (Piacenza) in un viaggio culinario multietnico, per scoprire i sapori di Paesi Stranieri. Un’iniziativa pensata dall’Amministrazione Comunale e Elior, l’azienda che si occupa della ristorazione scolastica in tutte le scuole del Comune.

La prima tappa prevede un menù indonesiano con il tipico riso, preparato con lonza, carote e piselli. I bambini impareranno che la tradizione culinaria di questo Paese è estremamente semplice, fatta di pochi ingredienti essenziali, ma che diventano dei gustosissimi piatti grazie all’uso delle spezie. In particolare il riso con carne o pesce, saltato con le verdure, è un piatto saporito e completo.

Con il menù Festa Marocchina, che sarà proposto anche ai piccoli della Scuola d’Infanzia, i bambini assaporeranno il più tipico degli alimenti del Nord Africa: il cous cous di verdure, accompagnato da straccetti di pollo e melanzane stufate. La cucina marocchina è una delle più apprezzate al mondo per la sua capacità di unire sapori, aromi e colori; questo grazie all’interazione con altre culture e nazioni nel corso dei secoli.

Per finire si torna in Europa, in uno dei paesi più carismatici del Mediterraneo: la Grecia. In questa occasione sarà proposto il menù Festa Greca, che prevede insalata con feta, olive e pomodori, accompagnata da riso freddo ai peperoni. Si tratta di un piatto che riprende i principi della dieta mediterranea, ma con un tocco personale. Verdure, pesce fresco, olio d’oliva e carne sono gli ingredienti di base che rendono la sua gastronomia speciale.

“Questi menù etnici consentono ai nostri ragazzi di intraprendere un percorso nuovo, stimolando il confronto con altre nazioni, partendo dagli alimenti tradizionali che contraddistinguono la loro cultura gastronomica”, ha commentato Marica Toma, vicesindaco del Comune di Cadeo.

Anche questa iniziativa rientra nel progetto multidisciplinare per le scuole di Elior, che ogni giorno prepara 330 pasti per i bambini delle scuole di Cadeo. Le attività sono realizzate con la collaborazione della dietista Annalisa Binati e coordinate da Claudia Saroni, Responsabile dell’educazione alimentare del Gruppo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.