PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nuoto, titolo tricolore per Vergani (Vitto) nei 50 stile. Carini 4° nei 200 farfalla

Una medaglia d’oro e un quarto posto. E’ l’eccezionale bottino conquistato dalla Vittorino da Feltre di Piacenza nelle prima giornata dei Campionati Italiani assoluti di nuoto, iniziati oggi a Riccione dove proseguiranno fino al 14 aprile.

Medaglia d’oro, e titolo italiano, per Andrea Vergani, atleta tesserato già da un paio d’anni per la società del Presidente Pizzamiglio e che divide la propria preparazione tra la vasca piacentina, sotto la guida dello staff tecnico biancorosso, e quella di Milano dove si allena con il tecnico Gianluca Caspani.

Vergani, classe 1997, si è infilato al collo l’oro conquistato nella finale pomeridiana dei 50 stile libero. Batterie di qualifica a ritmo decisamente sostenuto per il nuotatore della Vittorino che aveva, infatti, guadagnato l’accesso alla finale con il secondo miglior tempo delle otto batterie (21”,98), quasi sei decimi in meno del tempo di qualifica fatto segnare dal recordman italiano Marco Orsi (in finale con 22”,56) e a un solo centesimo di secondo dal miglior crono fatto segnare dal campione Luca Dotto (21”,97).

In finale, Vergani ha disputato una prestazione davvero impeccabile, nuotando ad un ritmo velocissimo tanto da chiudere con il suo personale, 21”,70, proprio davanti a Luca Dotto, secondo con un crono di 22”,06, e a soli sei centesimi di secondo dal record italiano di Marco Orsi. Per Vergani, titolo italiano ma anche meritata qualificazione per i Campionati Europei assoluti in programma la prossima estate.

A distanza di un anno dal suo primo titolo italiano assoluto conquistato nei 200 farfalla, e dal record tricolore che ancora resiste, Giacomo Carini non è invece riuscito a riconfermarsi e a bissare la stessa impresa. Nella finale assoluta dei 200 farfalla, infatti, l’atleta della Vittorino da Feltre si è dovuto accontentare di una platonica medaglia di legno.

Carini si era qualificato alla finale del pomeriggio senza difficoltà, conquistando il pass con il terzo tempo nelle gare eliminatorie (quattro batterie) andate in scena in mattinata: cronometro fermo su 1’58”,49, ben tre secondi sopra il suo record tricolore (1’55”,40), ma comunque sufficiente per scendere in vasca al pomeriggio e gareggiare per le medaglie. Nella finale l’atleta biancorosso è subito partito forte virando in seconda posizione ai 50 metri, in terza ai 100, di nuovo in seconda ai 150, ma chiudendo la gara al quarto posto con il tempo finale di 1’58”,41, a soli trentacinque centesimi di secondo dal bronzo, ma davanti (per 24 centesimi) ad un mostro sacro del nuoto italiano come Matteo Pellizzari che si è classificato quinto.

“A nome del Consiglio e di tutta la Vittorino da Feltre che ho l’onore di rappresentare – ha commentato il Presidente biancorosso Roberto Pizzamiglio – mi congratulo con Andrea per questa straordinaria impresa che arricchisce ulteriormente la gloriosa storia sportiva della nostra società, ma anche del nostro territorio. Complimenti anche a Giacomo per l’ottimo risultato di oggi e a tutto il nostro staff tecnico per l’eccellente lavoro che continua a svolgere”.

Mercoledì, nel secondo giorno di gare ai tricolori assoluti di Riccione, saranno tre gli atleti della Vittorino da Feltre in vasca: Carini e Vergani gareggeranno entrambi nei 50 farfalla, mentre Leonardo Bricchi (classe 1999) scenderà in vasca nei 100 dorso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.