PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pezzi griffati rubati al lavoro con coca in “omaggio”, due arresti per spaccio

Più informazioni su

Pezzi griffati rubati al lavoro con coca in “omaggio” per procacciarsi clienti.

Questo il quadro ricostruito dai carabinieri dell’aliquota operativa di Piacenza e sfociato nell’esecuzione di due misure cautelari in carcere.

In manette per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio sono finiti due soggetti marocchini, di 38 e 32 anni, residenti in città e regolari.

È il frutto delle indagini svolte dai militari da settembre a novembre 2017, scattate in seguito alla notizia di un aggressione subita da un giovane consumatore di cocaina che aveva maturato un debito di alcune centinaia di euro.

Gli accertamenti tecnici condotti dalle forze dell’ordine hanno fatto emergere un giro di vendita di droga in cui erano coinvolti i due stranieri.

Il più anziano dei due, dipendente di un’azienda logistica, secondo gli investigatori aveva avviato una particolare “business”, ovvero sottraeva abiti griffati dalla propria ditta e li rivendeva, regalando ai compratori alcune dosi di coca omaggio, volte a far testare il prodotto per invogliarli ad acquistarlo.

Il più giovane (già arrestato in passato dalla guardia di finanza per lo stesso reato) invece aveva principalmente il compito di rifornire le scorte di droga, che veniva acquistata nel milanese.

I carabinieri hanno eseguito numerosi servizi di osservazione per risalire ai diversi luoghi dello spaccio, che avveniva nei pressi di esercizi pubblici cittadini, previo appuntamento.

Il giro poteva contare su clienti “affezionati” (sei quelli identificati nel corso delle indagini) e in parte insospettabili, fruttando una cifra che si aggira sui 15mila euro mensili.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.