PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Piacenza fa suo il derby e vede i play off TOP e FLOP

Più informazioni su

Tre punti nella stracittadina per assicurarsi virtualmente un posto nei play-off ed affrontare con maggiore serenità le sfide da arbitro della promozione in Serie B con Siena e Livorno.

Il Piacenza fa sua la sfida con il Pro grazie ad un secondo tempo di maggiore temperamento e ad una condizione atletica sicuramente superiore a quella dei cugini; un 2-0 che premia una difesa attenta e quasi mai in affanno ed un centrocampo dinamico e combattivo.

I TOP

L’AMBIENTE – Finalmente una cornice di pubblico degna di un derby: 3500 persone che hanno popolato le tribune per una atmosfera festante e calda. Per la prima volta la sfida tra biancorossi e rossoneri ha svegliato il cuore di Piacenza.

SIMONE DELLA LATTA – Caparbio nell’azione insistita per il passaggio vincente a Corazza, prende per mano il centrocampo vincendo il duello sia con La Vigna che Cavagna. E’ uno dei più in forma del Piacenza e non sta facendo rimpiangere l’assenza di un regista di ruolo.

JACOPO SILVA – Appassionante il duello con Alessandro; un paio di “scazzottate” nel primo tempo, ma nel complesso non soffre le iniziative dell’attaccante romano. Senza Pergreffi ha il compito di incominciare l’azione ma insieme a Bini comunque compone un tandem affidabile.

I FLOP

DAVIDE DI MOLFETTA – Meglio quando parte da sinistra, non trova tuttavia mai il pertugio giusto o l’assist vincente. Non manca nell’iniziativa e nella corsa, deve ancora migliorare nella concretizzazione delle proprie azioni.

ALESSANDRO CASTELLANA – Dalle sue parti provano a spingere senza pericoli sia Abate che Belfasti, si limita a mantenere la posizione senza particolari pericoli. Molto meglio Mora, che spinge con più continuità sino ad entrare nell’azione del raddoppio.

DIEGO DI CECCO – Lodevole per impegno e corsa, ma sulla mancina proprio non si trova. Beneficia del passaggio al 3-5-2, ma il piede invertito ne limita la pericolosità. Sabato tornerà Masciangelo e finalmente potrà giostrare nella sua corsia preferenziale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.