PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Pisa finale beffa per il Pro sconfitto al 96′ (3-2) COMMENTO

Più informazioni su

PISA – PRO PIACENZA 3-2 (FINALE)

Filippini 50′ Paramatti 83′ Masucci 85′ Frick 93′ Di Quinzio 96’

IL VIDEO di sportube.tv

Finale coi fuochi artificiali a Pisa, con il Pro che si riporta sul pari al 93′ con Frick a segno con un tacco spettacolare. Ma ancora una volta i padroni di casa si riportano in vantaggio con Di Quinzio, in rete al ’96. E la partita si conclude con una beffa per i rossoneri.

Dura poco l’illusione del pari per i rossoneri in rete con Paramatti all’83’ sugli sviluppi di un corner. Il Pisa torna avanti con Masucci due minuti dopo.

Calcio di rigore per il Pisa: Gori respinge la conclusione dal dischetto di Negro, ma si deve arrendere al tap-in vincente di Filippini che porta avanti i suoi

Terminato primo all’Arena Garibaldi. Squadre al riposo col risultato fermo sullo 0-0

IL COMMENTO di Luigi Carini

E’ una sconfitta che fa male quella subita dal Pro Piacenza all’Arena Garibaldi di Pisa. Anche se pronosticata fa male (e tanto) per come è maturata.

All’85’ si era sull’1-1; a 92’ sul 2-2 ; al 96’ il 3-2 per il Pisa. La squadra di Pea prima prova a fare la diga in difesa dello 0-0; e la tattica funziona per un tempo; quindi, trafitta sui rigore, getta alle ortiche ogni prudenza, mette in campo 4 attaccanti e raggiunge il pari a 6’ dal termine con un difensore (!), il discusso Paramatti, quindi una leggerezza difensiva dà il vantaggio ai toscani dopo solo un minuto; una prodezza del neo entrato Frick riporta i rossoneri in parità al 92’.

La beffa al 96’ quando Masucci ribatte in rete una respinta del palo e fissa il risultato di condanna del Pro Piacenza dopo che, qualche minuto prima, la squadra piacentina era rimasta in 10 per l’espulsione di Mastroianni.

Una simile partita, con un incredibile finale, si presta a diverse chiavi di lettura. Certamente al Pro Piacenza è mancato quel pizzico di fortuna sempre necessario per raggiungere i risultati dal sapore dell’impresa.

Senza dubbio ci sono colpe e responsabilità nell’aver subito 2 reti negli ultimi 5’ di gara. come si potrà anche criticare il consueto atteggiamento eccessivamente prudente della squadra rossonera che per tutto il campionato, checchè ne dica la sua precaria classifica, ha sempre tenuto testa a qualunque squadra. Ed allora perché non osare qualcosa di più specie nelle partite in trasferta quando sei chiusa dal pronostico?

C’è, però, anche una visione positiva nella prestazione della squadra del presidente Burzoni. I suoi ragazzi hanno carattere e buone potenzialità.

Molte volte, nel corso del campionato, hanno saputo fare rimonte improbabili. A Pisa addirittura due volte in 5’. Altro elemento confortante la rete del giovane Frick non nuovo a queste prodezze. Questo giovane potrebbe essere la carta in più nel mazzo di Pea in questo finale di campionato dove il Pro Piacenza si giocherà la salvezza nelle partite casalinghe a cominciare da quella di sabato prossimo col Gavorrano.

Auguriamoci che questa quarta sconfitta consecutiva in un ambiente già abbastanza scosso dalle polemiche non abbia effetti catastrofici sul morale della squadra ma che, al contrario, dia una grande voglia di riscatto com’è nelle sue possibilità.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.