PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Prove finali per il concorso strumentale “Zanella”, i premiati foto

Si sono svolte all’auditorium della Fondazione di Piacenza le prove finali del concorso strumentale Amilcare Zanella, organizzato dall’amministrazione comunale di Monticelli d’Ongina, paese natale di Zanella.

L’iniziativa è realizzata con il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano e con la collaborazione della Filarmonica della Scala, partner che ne qualifica il livello qualitativo. La direzione artistica della quinta edizione è affidata al maestro Fabrizio Garilli, direttore emerito del Conservatorio Nicolini.

Concluse le selezioni, tenutesi il 28 marzo scorso nella sede della Filarmonica della Scala a Milano, si sono presentati alla prova finale 10 candidati: Jacopo Famà, Emanuele Orsini, Agnese Manfredini, Alessandro Cetro, Fulvio Ferrara, Anna Primavera, Agnese Pacelli, Maria Cama, Arsienti Di Re, Brian Bartolucci.

Al termine degli ascolti la commissione, presieduta da Ernesto Schiavi e costituita da strumentisti dell’Orchestra Filarmonica della Scala, ha proceduto all’assegnazione dei premi; primo classificato il giovanissimo e talentuoso Emanuele Orsini dell’ISSM “Briccialdi” di Terni che ha eseguito, accompagnato dal Maestro Scaravella, musiche di Briccialdi e Morlacchi.

Secondo classificato Alessandro Cetro, dell’ISSM “Pergolesi” di Fermo, con l’esecuzione di pagine di Debussy, Sain – Saens ed Enescu. Terzo classificato Jacopo Famà del conservatorio“ N. Paganini“ di Genova, che ha proposto pagine virtuosistiche di Gaubert e Taffanel.

Il bando di concorso prevedeva inoltre l’assegnazione di ulteriori borse di studio, di cui la prima, dedicata alla migliore esecuzione per ottavino, assegnata ad Anna Primavera (Conservatorio de L’Aquila), la seconda dedicata a Gioacchino Rossini nel 150° della morte con l’ esecuzione di una composizione su temi tratti da opere del compositore pesarese, vinta da Fulvio Ferrari (Conservatorio di Pescara), ed una terza, dedicata alla collaborazione pianistica, assegnata a Lorenzo Famà (Conservatorio di Genova).

Tra gli obiettivi del concorso Zanella, oltre alla premiazione di promettenti strumentisti nel ricordo dell’artista monticellese, celebre pianista e direttore del conservatorio di Pesaro, vi è infatti l’intento di porre l’attenzione su particolari strumenti (in questa edizione l’ottavino) e la valorizzazione della collaborazione pianistica, professionalità meritevole di maggiore considerazione.

Al termine delle prove il presidente della commissione, il maestro Ernesto Schiavi, comunicando i risultati del concorso ha espresso viva soddisfazione per l’alto livello qualitativo delle esecuzioni strumentali dei candidati, sia per l’aspetto virtuosistico che musicale: “Una testimonianza dell’impegno e dei risultati ottenuti dagli istituti musicali italiani” – ha sottolineato Garilli.

Il concorso si concluderà il 1 giugno nel cortile di Palazzo Archieri a Monticelli d’Ongina con il concerto e premiazione dei vincitori e con la partecipazione del coro del Teatro Municipale “Terre Verdiane“ diretto da Corrado Casati; in programma musiche di Gioacchino Rossini.            

L’amministrazione comunale di Monticelli d’Ongina esprime “un vivo ringraziamento alla Fondazione per il sostegno e la disponibilità dell’auditorium e ai componenti del comitato organizzativo: i Maestri Fabrizio Garilli e Giovanni Catelli, la dottoressa Alessandra Amici e Massimiliano Salvini per l’impegno profuso nelle fasi progettuali, organizzative e realizzative.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.