PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le Rubriche di PiacenzaSera.it - Rotary

Rotary Fiorenzuola in campo per le malattie infantili e le cardiopatie dei bambini foto

Gruppo Piacentino

(distretto 2050)

IL BLOG

Il Rotary Fiorenzuola in campo per le malattie infantili (vaccini) e per le cardiopatie dei bambini

Nel mese dedicato dal Rotary international alle cure delle malattie infantili prosegue instancabile l’azione del Rotary Fiorenzuola in appoggio ad iniziative benefiche.

Nel corso di una conviviale svoltasi presso “Cascina Scottina” a Saliceto di Cadeo, sede del sodalizio, il presidente Rinaldo Onesti ha presentato ai soci ed ospiti due illustri clinici dell’Ospedale di Piacenza che si occupano della salute dei bambini: il primario della Pediatria prof. Giacomo Biasucci ed il cardiologo e pediatra (già primario a Fiorenzuola) dott. Ettore Pedretti, fondatore a Piacenza da oltre 20 anni dell’Associazione Bambino Cardiopatico (ABC).

Tra gli obiettivi che si pone questa Onlus,vi è il sostegno ai bimbi cardiopatici e alle loro famiglie mediante servizi di accompagnamento, la fornitura di materiali e l’assistenza nei rapporti con le strutture sanitarie locali, nazionali e internazionali.

In particolare Pedretti da anni collabora con il prof. Alessandro Frigiola (assente per motivi di salute, ma con la promessa di recuperare la serata) cardiochirurgo del Gruppo San Donato di Milano, fondatore dell’Associazione Bambini Cardiopatici nel mondo, a cui il Rotary Fiorenzuola ha destinato una somma per l’acquisto di attrezzature sanitarie.

Insomma, una serata dedicata alle malattie del bambino ed in particolare il prof. Biasucci ha riservato un’approfondita relazione ai vaccini: “Un problema – ha esordito – sociale, con la copertura vaccinale scesa sotto i livelli di guardia, con Piacenza però virtuosa, sopra il 95%”.

Biasucci, col sussidio di numerose slide, ha enucleato le tante fake news contrarie alle vaccinazioni, una disinformazione quasi “seriale” che ha determinato un calo della fiducia dell’opinione pubblica producendo conseguenze gravi per la salute. “Informazioni che – ha ribadito il pediatra – diffondono notizie inaffidabili, fuorvianti e non scientifiche sulla vaccinazione, aggravate dalle controversie dei media”.

“Invece – ha ribadito Biasucci – i vaccini funzionano e bisogna adottare misure efficaci contro la diffusione di tale disinformazione e a sviluppare ulteriormente campagne di sensibilizzazione per ripristinare la fiducia nei vaccini e migliorare l’istruzione e il dialogo, in particolare per i genitori. E’ una responsabilità sociale; bisogna aumentare la spinta emozionale a vaccinare se stessi ed i propri figli”. Ha infine ricordato l’importante ruolo del Rotary international nella lotta alla poliomielite nel mondo e che è praticamente debellata.

Ha fatto quindi seguito l’intervento del dott. Pedretti che ha ripercorso alcune tappe significative della sua carriera di medico, a Fiorenzuola dal 1992 come primario di Pediatria, ed il suo rapporto con Frigiola “un pioniere, un cardiochirurgo mito per giovani ed anziani”. Ha ricordato di essersi occupato di bambini cardiopatici fin dal ’77 e quindi è andato a Londra per apprendere i segreti della ecografia, “una rivoluzione che ha sostituito il cateterismo”.

Ha poi ricordato i significativi numeri (opera che prosegue) a favore dei bambini cardiopatici stranieri da operare in Italia; ha trattato anche della cardiologia nello sport, “a disposizione dei medici sportivi. Lo sport può aumentare problemi sconosciuti e quindi la prevenzione è fondamentale. Lo sport fa bene a tutte le età, ma è sempre necessario un esame delle coronarie con l’eco, al fine di evitare arresti o morti improvvise come a volte si verificano”. Ha poi parlato della sindrome di Brugada (patologia cardiaca con disturbi dell’attività elettrica del cuore in assenza di difetti evidenti del miocardio) e come calcolare i fattori di rischio.

Relazioni che sono state seguite con attenzione dai presenti (fra cui il segretario del Distretto Rotary 2050 Stefano Pavesi) che hanno poi rivolto chiarimenti ai due medici, fino a che il presidente Onesti ha consegnato ai relatori i gagliardetti Rotary e gli omaggi; quindi i consueti inni (Rotary, europeo ed italiano) hanno concluso la bella e interessante serata. Prossimo appuntamento il 3 maggio dedicato al mondo del lavoro e occupazione giovanile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.