PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rugby C, per i Lyons sconfitta di misura contro Asr Milano foto

Più informazioni su

A caccia della riscossa tra le mura amiche del Beltrametti, i bianconeri si sono visti strappare la vittoria sul filo di lana da un Asr Milano capace di non mollare mai e di rispondere colpo su colpo alle offensive bianconere.

La sfida era cominciata bene per i ragazzi di Paoletti e Castagnola, bravi a passare in vantaggio all’8’ con Rivetti e poi ad allungare al 18’ con una meta tecnica per un fallo subito quando sarebbe arrivata la marcatura. La risposta dell’Asr arriva con un formidabile uno-due che rimette in pari i conti e riapre i giochi. Poco prima dello scadere della prima frazione di gioco è ancora Eddy Rivetti a trovare la meta e a permettere ai bianconeri di andare negli spogliatoi sul 19 a 14.

Nella ripresa i giovani leoni riescono ad allungare ancora con una bella meta dell’esplosivo Riboli, ma subiscono poi la rimonta dell’Asr che, con due marcature pesanti di cui una trasformata, riporta il risultato in parità. Al 60’, grazie alla meta di Rossi, i Lyons passano in vantaggio per l’ultima volta. L’Asr infatti riesce prima a scavalcare i bianconeri al 65’ per poi trovare l’allungo decisivo a pochi minuti dalla fine. La partita però non è finita e la meta di Cantù trasformata da Montanari ad un minuto dalla fine riaccende le speranze dei piacentini che hanno ancora un’occasione per vincere l’incontro, ma non riescono a sfruttarla.

Il tecnico bianconero Tino Paoletti dà poco peso al risultato e preferisce sottolineare gli ottimi segnali di crescita: «Sicuramente possiamo parlare di occasione persa: abbiamo giocato bene e forse avremmo dovuto raccogliere di più di quanto abbiamo fatto. In certi momenti siamo stati poco concreti, ma nel complesso abbiamo disputato un’ottima partita. I ragazzi hanno giocato bene e mosso il pallone come ho chiesto loro e la vittoria è sfumata per pochissimo. Stiamo crescendo e lo abbiamo dimostrato, per questo posso dirmi senza dubbio soddisfatto.»

Sitav Rugby Lyons – Asr Milano Rugby 38 – 40 (19-14)

Marcatori Lyons: 8’ m. Rivetti tr. Edo Rossi (7-0), 18’ m. tecnica Lyons (14-0), 23’ m. Asr tr. Asr. (14-7), 29’ m. Asr tr. Asr. (14-14), 39’ m. Rivetti (19-14). Secondo tempo: 5’ s.t m. Riboli tr. Rossi E. (26-14), 10’ m. Asr (26-19), 15’ m. Asr tr. Asr. (26-26), 20’ m. Rossi E. (31-26), 25’ m. Asr tr. Asr. (31-33), 37’ m. Asr tr. Asr. (31-40), 39’ m. Cantù tr Montanari S. (38-40)

Sitav Rugby Lyons: Stella; Riboli, Di Lucchio, Montanari S., Efori; Rossi E., Rivetti; Basilico, Canderle, Bassi L.; Cazzarini, Sfulcini; Malchiodi, Groppi, Cantù. Sono entrati: Groppelli, Bianchi, Vergari, Ferrari, Gazzola, Molinari, Terenziani. All. Paoletti, Castagnola

 

ELITE – Termina il campionato della squadra élite con una sconfitta bruciante. La partita all’inizio sembra anche positiva, i bianconeri reggono l’urto del Firenze (che gioca con una motivazione in più: con la vittoria con bonus si assicurerà il primo posto del girone e le finali nazionali) vanno addirittura in vantaggio per 7-5, ma di fatto tengono l’urto solo per i primi 20 minuti, poi è un assolo dei padroni di casa. Piacenza cala sia fisicamente che mentalmente, lasciando il campo ai ragazzi del Firenze, che si meritano la vittoria.

A loro l’onore di giocarsi il titolo nazionale U16, per i Lyons qualche rimpianto: se forse la squadra non era del tutto attrezzata per il primo posto, i presupposti per far meglio del sesto posto finale c’erano tutti e con un paio di disattenzioni in meno si sarebbe tranquillamente potuto centrare quello che era l’obiettivo stagionale di entrare nei primi quattro.

Contemporaneamente è scesa in campo contro Bologna anche la regionale, con una formazione più che rimaneggiata per infortuni e assenze varie e con diversi ragazzi fuori ruolo. Nonostante questo la squadra ha tenuto, subendo solo due mete nel primo tempo per due ingenuità colossali.

Anche il secondo inizia con i Lyons che danno l’impressione di poter fare qualcosa in più, ma poi vanificano il tutto con errori banali, fino alla parte centrale della seconda frazione di gioco quando si “spegne la luce” e gli avversari siglano tre mete in 8 minuti. Alla fine arriva l’impennata d’orgoglio dei bianconeri che riescono a marcare una meta meritata e più volte sfiorata nel corso della partita. Comunque un’ottima partita: gli allenatori avevano chiesto impegno e quello si è visto da parte di tutti.

Campionato élite
Firenze 1931-Lyons Valnure 50-12 (mete 8-2)

Mete Lyons: Profiti, Perazzoli Trasf.: Perazzoli 1/1, Mori 0/1

Lyons Valnure: Nakov, Azzini, Cuminetti, Di Masi, Perazzoli, Villa, Coscia, Profiti, Cirillo, Maserati, Zanasi, Bonatti, Malta, Buzzetti, Amir Ali. A disp.: Monzani, Espinoza, Signoriello, Mori, Oppizzi.

Campionato regionale:
Lyons Valnure – FTGI Collegium Bologna 7-33 (mete 1-5)

Mete Lyons: Teruggi Trasf.: Teruggi 1/1

Lyons Valnure: Ugolotti, Petrusic, Bart Cobbah, Fenucci , Milani, Teruggi, Buratti, Dimoski, Russo, Armelloni, Chiappini, Calandroni, Caracalli, Rosellini, Bosoni. A disp.: Kummer, Murano.
All.: Bergamaschi, Parmigiani, Zaini.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.