PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sostegno ai servizi educativi, centri estivi e grest anche a costo zero

Più informazioni su

Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa del comune di Cadeo sul sostegno alle famiglie per accedere ai servizi educativi estivi.

La nota stampa – A Cadeo centri estivi e grest per diverse famiglie potranno essere a costo zero. Accadrà grazie all’adesione del Comune di Cadeo al “Progetto per la conciliazione vita-lavoro” finanziato dal Fondo Sociale europeo, che sostiene le famiglie che hanno necessità di utilizzare servizi educativi per i bambini della fascia 3-13 anni, non solo durante i mesi estivi ma in tutti i tempi di sospensione delle attività scolastiche.

“Questo progetto è in linea con il nostro desiderio di fornire un aiuto alle famiglie in cui entrambi i genitori lavorano – ha sottolineato il sindaco Marco Bricconi -; un supporto sempre necessario, anche trascorsi gli anni pre-scolari”.

“È uno strumento simile ai voucher della prima infanzia che noi distribuiamo come Comune – ha aggiunto il vicesindaco Marica Toma -. Accogliamo sempre con entusiasmo ogni progetto che punti all’inclusione e ostacoli la marginalità sociale. Poter usufruire di  spazi educativi anche nel tempo libero dalla scuola equivale a maggiore possibilità di avere e mantenere un lavoro, anche per le donne”.

Il finanziamento regionale è destinato alle famiglie residenti a Cadeo  e nei Comuni dell’Unione con figli nati tra il 2005 e il 2015 e ammonterà a 70€ settimanali per bambino e per una massimo di tre settimane ( in ogni caso il contributo dovrà essere pari al costo dell’iscrizione). Requisiti fondamentali per l’accesso alla graduatoria di contributo oltre all’età e alla residenza, saranno famiglie con entrambi i genitori lavoratori, Isee non superiore ai 28mila euro e iscrizione a un Centro Estivo che ha aderito al progetto regionale.

Le domande saranno raccolte a partire da metà maggio, seguirà l’elaborazione di una graduatoria distrettuale delle famiglie individuate come possibili beneficiari, fino ad esaurimento del budget distrettuale a cui fa capofila Fiorenzuola.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.