PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Stefano Mauri: “Forza Vigor, compi l’ultimo passo verso la salvezza”

Un ultimo sforzo, da provare a compiere davanti al pubblico amico, chiamato ancora più a raccolta dalla società per quella che potrebbe essere una domenica di festa, una delle tante di questi anni nell’ambiente biancazzurro.

Domenica alle 15 al “San Lazzaro” di Carpaneto la Vigor sfiderà la Sangiovannese nel terz’ultimo turno di serie D (girone D), cercando di rendere matematica la storica salvezza nella prima partecipazione alla quarta serie nazionale. Il quadro-classifica è confortante: +8 sul Trestina e sul Mezzolara (zona play out) quando i punti in palio da qui alla fine al campionato sono nove per ogni formazione.

Una salvezza che rappresenterebbe missione compiuta per la società del presidente Giuseppe Rossetti, che al suo primo anno in serie D aveva fin dalla scorsa estate indicato come obiettivo il mantenimento della categoria. Del resto, si parla di una realtà catapultata in alto questi anni, passando dalla Seconda categoria nel 2012 alla serie D nello scorso autunno. Il tutto operando in un territorio di circa 7mila abitanti.

A proiettare la Vigor verso l’impegno di domenica contro la Sangiovannese è il centrocampista Stefano Mauri (classe 1988), al suo primo anno in biancazzurro e anche ex di turno, avendo giocato nel 2008 nella formazione toscana.

“La salvezza – spiega Mauri – è davvero vicina, manca l’ultimo sforzo per coronare un’annata più che soddisfacente. Abbiamo disputato un buon campionato,avremmo potuto anche far meglio in relazione al gioco espresso, visto che ce la stiamo sempre giocando con chiunque, anche con le più forti. E’ vero, però, che il nostro obiettivo era ed è questo e siamo assolutamente in linea sotto questo punto di vista. Siamo stati bravi a far punti molto spesso, riuscendo a cogliere tanti pareggi, senza contare le volte che ci è sfumata per un soffio la vittoria. Possiamo ritenerci comunque abbastanza contenti del risultato”.

La tua esperienza nella Sangiovannese.
“Ero giovane, è stata una bella esperienza in C1. Potevo fare qualcosa in più e la gioventù è stata un po’ un mio limite, commettendo qualche errore di comportamento”.

L’anno alla Vigor, invece?
“Sono molto contento della scelta che ho fatto la scorsa estate. A Carpaneto c’è una società sana, un bell’ambiente, dove si lavora bene. Inoltre siamo un grande gruppo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.