PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Suo figlio è in stato di fermo, servono 4mila euro”. Ma gli anziani sventano la truffa

Più informazioni su

“Suo figlio ha avuto un incidente, è in stato di fermo perchè non ha pagato l’assicurazione”. E’ l’inizio, secondo un copione ben consolidato, di un raggiro messo in atto da una coppia di truffatori. Ma questa volta la prontezza delle vittime ha mandato a monte il loro piano.

E’ accaduto l’altra mattina a Piacenza, quando una signora di 77 anni ha ricevuto una chiamata mentre era sola in casa da un uomo che si è definito “maresciallo”. “Suo figlio ha avuto un incidente stradale mentre accompagnava sua moglie” – le ha detto. E ancora: “Adesso è in stato di fermo perché non ha pagato l’assicurazione”.

Il sedicente “maresciallo” ha quindi finto di chiudere la conversazione, restando in linea: così quando la donna comprensibilmente allarmata ha provato a chiamare il figlio al cellulare, a rispondere è stato ancora il truffatore: “Suo figlio deve pagare una multa da 90 euro”.

La donna a questo punto ha capito che qualcosa non andava; con prontezza ha contattato al cellulare il marito per chiedergli di rientrare a casa, mentre sul fisso riceveva un’altra chiamata dal “maresciallo”. “Contatti a questo numero fisso l’avvocato per redigere un verbale da 4mila euro”. E’ stato il marito, rientrato nel frattempo a casa, a urlare alla moglie di riagganciare immediatamente: “Si tratta di una truffa!”. Una frase sentita anche dai truffatori, che hanno subito riagganciato.

La coppia ha poi riferito di aver compreso che si trattava di una truffa dopo aver visto episodi simili al telegiornale e ascoltando i consigli delle forze dell’ordine. Sul fatto sono in corso le indagini da parte dei carabinieri della stazione di Piacenza Principale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.