PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Una targa nella casa natale della staffetta partigiana Paolina Passaglia foto

E’ stata ricordata a Gragnano Trebbiense (Piacenza), suo paese di origine, la staffetta partigiana Anna Paolina Passaglia con la presentazione di una monografia ad opera della professoressa Simona Distante, componente del Direttivo Ilsreco di Lodi.

Nel corso dell’incontro, aperto dai saluti del sindaco Patrizia Calza, e di Mario Spezia, presidente dell’Associazione Nazionale Partigiani Cristiani che ha sostenuto l’iniziativa, sono state sottolineate la forza e la determinazione della signora Passaglia.

Nata nel 1902, approdò a San Colombano al Lambro nel 1921 sposando il commerciante Giovanni Lanzani. Rimasta vedova nel 1932 con quattro figli portò avanti la famiglia con la sua attività di sarta. Dopo l’8 di settembre del 1943 si impegnò nell’attività resistenziale, aiutando chi era nel pericolo, e, nell’autunno del 1944, diventando sempre più organica ai gruppi partigiani dell’Oltrepò pavese. Arrestata, riuscì a fuggire.

Dopo la liberazione Anna fondò la sezione Anpi di San Colombano al Lambro e fu la prima donna ad essere eletta nel Consiglio comunale del Paese. Dopo un periodo vissuto a Milano tornò al paese, dove è ricordata per la disponibilità e la generosità verso chiunque si trovasse in stato di bisogno.

Vari episodi della sua vita sono stati ricordati, oltre che dall’autrice Simona Distante, anche dagli intervenuti, il Prof. Ercole Ongaro – Direttore ILSRECO Lodi e dal Presidente Anpi di San Colombano – Vincenzo Campanella. Al termine i presenti, tra cui una folta rappresentanza anche di Chignolo Po e Graffignana nonché di parenti, si sono recati presso la casa natale per lo scoprimento di una targa posizionata ad opera dell’Amministrazione Comunale di Gragnano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.