PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tentano il furto, ladri in fuga dopo l’inseguimento in auto

Più informazioni su

Sono scattati a distanza di pochi minuti l’allarme presso un negozio di biciclette nei dintorni di Cadeo e quello di un esercizio commerciale nella zona industriale della Caorsana a Piacenza; in entrambi i casi, il tempestivo intervento delle pattuglie di Metronotte Piacenza ha impedito che i colpi andassero a segno.

All’una e cinquantaquattro la centrale operativa di strada Caorsana ha inviato una pattuglia in un negozio di biciclette di Roveleto per una verifica e la guardia, sopraggiunta in un minuto, ha notato immediatamente la forzatura di una finestra e la presenza di un piccone sulla pensilina sottostante la finestra stessa. I ladri hanno dovuto interrompere il loro intento, l’intrusione non è quindi avvenuta ed il peggio è stato scongiurato.

All’una e cinquantanove un altro segnale di allarme è giunto alla centrale operativa, che immediatamente ha richiesto l’intervento di una pattuglia presso un esercizio commerciale nella zona di via Caorsana. Appena raggiunto l’obiettivo, l’agente ha visto una vettura Bmw allontanarsi a forte velocità in direzione di via Orsi. Da qui è scaturito un inseguimento da parte della pattuglia di vigilanza fino a via Dossarelli, dove i malviventi sono riusciti a far salire a bordo tre individui, per poi ripartire di nuovo a velocità sostenuta.

Dopo aver imboccato la Caorsana, giunto all’altezza di via dell’Anselma, il conducente della Bmw, tallonato dalla pattuglia di Metronotte Piacenza, ha invertito la marcia e si è diretto verso l’imbocco dell’autostrada; a questo punto, dopo una brusca inversione, si è allontanato verso Mortizza per poi arrivare ad abbandonare la vettura contro un cumulo di terreno in una strada dissestata in via Argine, nei pressi del fiume Po.

Approfittando del buio e della folta vegetazione, i malintenzionati sono riusciti a far perdere le loro tracce ma, grazie al sopraggiungere della vigilanza, non sono riusciti a portare a termine il furto. Un secondo agente giunto sul posto ha infatti riscontrato il tentativo di manomettere il sistema di allarme e la forzatura di una porta tagliafuoco.

Sul posto, oltre alla polizia, sono sopraggiunti i titolari che non hanno riscontrato ammanchi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.