PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Accordo Amazon, i sindacati “Risultato storico, frutto della nostra unità e sostegno istituzioni”

Più informazioni su

Un risultato storico, quello raggiunto tra Amazon e le sigle sindacali Filcams-Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs Uil e Ugl Terziario. L’intesa riguarda i lavoratori della sede di Castelsangiovanni (Piacenza) del colosso dell’e – commerce, e si applicherà sia ai dipendenti dell’azienda sia agli interinali.

“Di questo risultato dobbiamo ringraziare proprio i lavoratori, che hanno avuto il coraggio di mettersi a confronto con quella che possiamo definire “la” multinazionale” raccontano i rappresentanti sindacali Francesca Benedetti Fisascat Cisl, Pino De Rosa Ugl Terziario, Vincenzo Guerriero Uiltucs Uil e Fiorenzo Molinari, Filcams Cgil. “Noi non abbiamo fatto battaglie di retroguardia, ma abbiamo mantenuto un fronte unito. Una unità condivisa anche dalle istituzioni, che sono state al nostro fianco, come il prefetto Maurizio Falco, il sottosegretario Paola De Micheli e il ministro del Lavoro Giuliano Poletti“.

Il servizio di Elena Caminati di Zerocinque23

L’accordo, sottoposto nei giorni scorsi ai lavoratori attraverso uno scrutinio segreto, ha avuto il 70% dei consensi.

COSA PREVEDE – L’accordo prevede il superamento dei turni fissi pomeridiano e notturno e la ridefinizione dei turni di lavoro, articolati su tre fasce orarie per complessive 40 ore di lavoro prestato su cinque giorni alla settimana: “Tutti i 1656 dipendenti diretti ruoteranno settimanalmente su due turni dalle 7.00 alle 15.00 e dalle 15.30 alle 23.30 durante tutto l’anno; il turno notturno – su base fissa dalle 20.00 alle 04.00 da Gennaio ad Agosto  e dalle 23.30 alle 07.30 dal mese di Settembre a metà Novembre e da metà Novembre a Dicembre – sarà presidiato dai soli lavoratori volontari ai quali sarà riconosciuta una maggiorazione economica del 25%; qualora non si raggiungesse il numero necessario per fare fronte alle esigenze aziendali verrà implementata una rotazione omogenea su tre turni”.

Nell’ambito di 8 settimane, i lavoratori presteranno servizio durante un fine settimana lungo un sabato ed una domenica e garantiranno 2 week end di lavoro con prestazione di sabato e 1 week end di lavoro con prestazione di domenica a fronte di 4 week end consecutivi di riposo oltre ad un riposo di 3 giorni consecutivi comprendenti il week end.

Durante i mesi da settembre a dicembre potrebbe inoltre verificarsi la necessità di anticipare di un’ora l’inizio del turno nei reparti di ricevimento merce dai fornitori (inbound) e di evasione degli ordini dei clienti (outbound) previa informazione alle Rsa e ai dipendenti interessati. Dal periodo da metà Novembre a Dicembre potrebbe essere richiesto un giorno di lavoro straordinario a settimana – a rotazione alternando sabato e domenica – per fare fronte ai volumi del picco di Natale.

Accordo Amazon, il Sottosegretario De Micheli: “Un messaggio di fiducia a tutto il mondo del lavoro”

“L’accordo innovativo siglato tra azienda e sindacato nello stabilimento Amazon di Castelsangiovanni (Piacenza), approvato dalla grande maggioranza dei dipendenti, è un messaggio di fiducia a tutto il mondo del lavoro”.

Lo afferma il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Paola De Micheli, che nelle settimane passate si è spesa in prima persona insieme al Governo Gentiloni, per riallacciare le fila di una trattativa difficile e per certi versi senza precedenti.

“Il risultato del primo grande accordo sindacale all’interno di uno stabilimento della new economy – continua Paola De Micheli – ha una portata che non è eccessivo definire storica ed è il frutto di un’azione congiunta di tutti gli attori in scena.

E’ la dimostrazione che anche in un contesto produttivo profondamente segnato dall’innovazione tecnologica si può portare avanti un confronto proficuo tra le parti e coltivare corrette relazioni industriali.

Il merito va suddiviso tra un sindacato unito e aperto alla sfida del cambiamento, un’azienda che ha scelto la strada del dialogo, e le istituzioni, con in prima fila il prefetto di Piacenza Maurizio Falco e il questore Pietro Ostuni, che hanno concorso al raggiungimento dell’obiettivo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.