PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Associazione Pendolari, Mauro Braghieri nuovo presidente

E’ Mauro Braghieri il nuovo presidente dell’Associazione Pendolari Piacenza. La nomina è avvenuta nel corso dell’assemblea dell’associazione tenutasi nella serata di martedì. Vicepresidente è stato designato Umberto Fantigrossi, segretario Paolo Martini e tesoriere Giovanni Vecchi.

Insieme a loro fanno parte del consiglio direttivo Andrea Rigolli, Umberto Turini, Massimo Cassinari, Maria Paola Canepari, Luca Tosi e Davide Auricchio. Nel corso dell’assemblea è stata stabilita in 1 Euro la quota associativa per il 2018, “al fine di favorire la più ampia adesione dei pendolari piacentini”.

Fra i temi sul tavolo dell’associazione in ambito locale vi sono la sicurezza della stazione di Piacenza e zone limitrofe, la destinazione d’uso del parcheggio di via dei Pisoni e, più in generale, la questione che riguarda la mobilità urbana (bus, piste ciclabili, bike sharing).

“Vogliamo poi provare con le nostre piccole forze – affermano – ad attivare qualche forma di contatto con Regione Emilia Romagna, Regione Lombardia, Ferrovie dello Stato e Trenitalia in merito al complesso problema dell’offerta di trasporto ferroviario. I temi possono essere davvero tanti, tra cui il migliore cadenzamento dell’offerta per privilegiare collegamenti veloci tra Piacenza, Milano e Parma, il miglioramento del materiale rotabile per privilegiare servizi che garantiscano un comfort maggiore e una valutazione di merito per i collegamenti dismessi o depotenziati (Cremona, Brescia, Genova, Torino)”.

Mauro Braghieri, lo ricordiamo, sostituisce lo storico presidente Ettore Fittavolini, che dopo 12 anni alla guida dell’Associazione ha rassegnato le dimissioni lo scorso dicembre.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.