PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Per Busa Trasporti inizia il cammino playoff, l’intervista ai due capitani

Playoff primo atto. Archiviata la regular season con la vittoria su Delta Engineering, il timone del Busa Trasporti BLS Gossolengo ha virato con decisione verso i playoff promozione, conquistati con il terzo posto finale in graduatoria.

Ad attendere le piacentine nei quarti ci sarà il Pallavolo C9 Arco Riva, (sabato 12 maggio sul campo di Riva del Garda), che ha chiuso in seconda posizione il girone C a cinque lunghezze dalla capolista Lagaris Volley Trento, neopromossa in serie B1 dopo i 61 punti conquistati nella regular season.

Le rivane hanno centrato l’obiettivo playoff per la seconda volta consecutiva e promettono battaglia, come testimoniano le parole della capitana Giorgia Corradini, regista della squadra. «Già l’anno scorso abbiamo raggiunto i playoff dopo aver disputato un girone di andata negativo: ci siamo riprese nel girone di ritorno e anche quest’anno avevamo lo stesso obiettivo – racconta Giorgia Corradini -; in marzo eravamo in corsa per la promozione diretta ma due partite decisive fallite ci hanno un po’ tagliato le gambe».

Nella passata stagione le ragazze allenate da coach Di Nardo si erano fermate al primo turno degli spareggi promozione, fermate da Brembate: la determinazione del C9 Pregis è però rimasta la stessa. «Abbiamo l’obiettivo di migliorarci rispetto all’anno scorso quando siamo uscite al primo turno. Già da sabato scorso con le ragazze abbiamo curiosato un po’ sul vostro sito – racconta la capitana di Riva – Il Busa ha fatto un super campionato: conosciamo un pochino le potenzialità della squadra; speriamo che sabato (ride, NdR) le nostre avversarie non le esprimeranno al meglio».

Sul fronte biancoverde l’emozione per i playoff conquistati è stata tanta: dopo la vetta ed il titolo di campionesse d’inverno, le ragazze di coach Cornalba hanno affrontato un momento di difficoltà da cui però hanno saputo uscire al meglio. Un cammino che viene ripercorso dalle parole di Chiara Scarabelli.

«Mi ritengo una persona abbastanza ambiziosa che difficilmente si incammina in una stagione senza porsi obiettivi alti – racconta la capitana del Busa-BLS – Sapevamo di essere una squadra esordiente e che avremmo dovuto lavorare tanto. Il cammino di una squadra è lungo e tortuoso ma probabilmente nessuna di noi si poteva aspettare un periodo negativo come quello arrivato a dicembre. Mi è piaciuta molto la reazione delle ultime settimane: prima dell’ultimo mese era diventata molto dura sperare nei playoff».

Il distacco dalla terza piazza sembrava diventato quasi incolmabile ma il Busa Trasporti BLS ha saputo tirare fuori dal cilindro energie e spirito rinnovati. «Abbiamo affrontato ogni gara con la giusta pazienza, determinazione, grinta: unite siamo uscite da un momento difficile. D’ora in poi sarà una partita a sé: cercheremo di continuare su questa scia di attenzione al nostro gioco cercando di contenere i punti di forza delle avversarie. Saranno playoff che spero dureranno il più a lungo possibile e sono contenta di come ci siamo arrivate».

Per una squadra neopromossa come il Busa dopo la sorpresa di un campionato ai piani alti si apre quindi un’altra fase, ancora una volta inedita. «Cosa aspettarci da noi? È un gran punto di domanda. Abbiamo grinta ed energia molto positiva che non avevamo avuto prima: dobbiamo approfittare di questo momento per tirare fuori il meglio di noi e da questi playoff, ci aspettiamo tanto divertimento».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.