PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Canottieri Ongina c’è: 3-0 alla Boschi Campegine e “bella” agguantata

Più informazioni su

Servivano cuore e nervi saldi, unitamente all’orgoglio di dimostrare il proprio valore, partendo dal collettivo. E proprio attraverso la squadra la Canottieri Ongina ha lanciato un messaggio chiaro ai play off di serie B maschile: i gialloneri ci sono. Lo si è capito chiaramente sabato sera a Monticelli nella gara 2 della terza fase contro la Boschi Campegine, vincitrice mercoledì scorso nel primo atto in terra reggiana.

Tre a zero per la formazione di Massimo Botti, che ha spazzato via qualsiasi scoria di gara 1 con una prestazione convincente sotto diversi punti di vista. Pochi, in primis, i balbettamenti in campo dei piacentini (tema critico nella seconda parte di partita di mercoledì scorso), che davanti al pubblico amico hanno sfoderato una prova di buona autorità, abbinata alla qualità del gioco espresso. Inoltre, la Canottieri Ongina ha saputo fare squadra, giocando in modo corale guidata in regia da Parisi e trovando contributi importanti in battuta (fondamentale critico in avvio di match) con gli ingressi dalla panchina.

Il carattere dei gialloneri ha dato il suo contributo, resistendo nei pochi passaggi a vuoto avuti nel corso di un match dove Cardona (16 punti) e compagni hanno tenuto in mano le redini della partita, brillando soprattutto in attacco, ma riuscendo a lavorare bene anche nei fondamentali meno spettacolari. Dal canto suo, invece, alla Boschi non è bastata la buona serata dell’opposto Bartoli (19 punti), un po’ predicatore nel deserto nella metà campo reggiana.

Così, la serie arriva al momento più elettrizzante: gara 3 di mercoledì al PalaKomodo di Campegine (ore 20,30), un match da dentro o fuori per entrambe le formazioni. Chi riuscirà a spuntarla troverà nell’ultimo sforzo stagionale l’Alvainox Delta Porto Viro, già qualificata dopo le due vittorie contro Saronno.

LA PARTITA – La Canottieri Ongina scende in campo con Parisi in palleggio, Cardona opposto, Caci e Nasari in banda, De Biasi e Bonola centrali e Cerbo libero. Campegine risponde con la diagonale Soli-Bartoli, con l’asse di posto quattro Scaltriti-Cordani, con i centrali Bassoli e Miselli e Lanzara libero.

In avvio, i gialloneri puntano forte su Caci, che mette giù tre attacchi e trova l’ace del 6-4. Il muro di Parisi vale il 7-5, poi il contrattacco di Nasari regala il +3 (8-5). Cardona mette il suo pesante mattone (10-6 e time out Levoni); Campegine prova a reagire con la coppia Cordani-Bassoli (11-9), ma la Canottieri Ongina dice no: Bonola prima, Cardona (attacco e muro poi) rilanciano i monticellesi per il 14-9. L’attacco in rete di Miselli fa aumentare il gap (16-10 e secondo time out reggiano), poi la squadra di Botti controlla bene la situazione verso il 25-19 firmato da Nasari.

Dopo il cambio di campo, la Canottieri Ongina riparte forte: subito il break con il muro di Nasari (2-0), poi il +3 con Caci (6-3), mentre il turno in battuta di Parisi (condito da un ace e dai muri di Cardona e Bonola) dilata il gap nel punteggio 12-6. Qui i monticellesi accusano un passaggio a vuoto a livello mentale nonostante il time out cheisto da coach Botti sul 14-11. Cordani mura Cardona per il -2, poi lo stesso attacco out dell’opposto di casa annulla il divario nel punteggio: 16-16. L’opposto caraibico si riscatta subito, poi due buone battute di De Biasi vengono chiuse da Nasari per il 19-16. Sul 21-18 arriva il contributo di Filipponi, con l’ace di nastro e un altro punto chiuso a muro da Bonola. Sul 23-18 coach Levoni ferma il gioco, ma non la corsa dei piacentini, regolare verso il 25-22 firmato da Cardona.

Copione differente, invece, nel terzo set, dove Campegine riparte di slancio, con i muri di Miselli e Bartoli. La squadra di Botti ha il merito di resistere e star lì, con l’ace di De Biasi che vale il -1 (6-7), mentre Cardona trova la parità a quota otto. Il compito, però, non è concluso, perché la Boschi rilancia (8-11 con muro di Bartoli su Cardona). La nuova risposta giallonera, però, è da applausi, con De Biasi nuovamente sugli scudi per aggancio e sorpasso (16-14, in mezzo un time out reggiano).

I padroni di casa difendono a denti stretti il break fino al 23-20, quando l’attacco out di Bartoli regala i primi match point (24-20). L’opposto della Boschi si fa perdonare, poi un attacco locale termina out per un soffio (24-22); time out piacentino, poi Cardona spazza via ogni possibile dubbio: 25-22 e 3-0.

IL PROGRAMMA DELLA SERIE:
Gara 1: Boschi Campegine-Canottieri Ongina 3-1
Gara 2: Canottieri Ongina-Boschi Campegine 3-0
Gara 3: mercoledì ore 20,30 a Campegine

LA SITUAZIONE PLAY OFF (due posti-promozione disponibili):

Parte alta tabellone:
Saronno-Alvainox Delta Porto Viro 2-3 e 0-3 (Porto Viro qualificata alla quarta fase)
Boschi Campegine-Canottieri Ongina 3-1 e 0-3 (1-1)

Parte bassa tabellone:
Sa.Ma. Portomaggiore-Romeo Normanna Aversa 0-3 e 3-2 (1-1)
Conad Lamezia-Medea Montalbano 3-1 e 1-3 (1-1).

CANOTTIERI ONGINA-BOSCHI CAMPEGINE 3-0
(25-19, 25-22, 25-22)

CANOTTIERI ONGINA: Parisi 2, Nasari 10, Bonola 8, Cardona 16, Caci 13, De Biasi 7, Cerbo (L), Pazzoni, Binaghi, Filipponi 1. N.e.: Fall, Miranda. All.: Botti

BOSCHI CAMPEGINE: Scaltriti 5, Bassoli 5, Soli 2, Cordani 5, Miselli 5, Bartoli 19, Lanzara (L), Bulgarelli, Vecchi, Caraffi (L), Ferrari C., Ferrari Ginevra R., Montani, Civa. All.: Levoni

ARBITRI: Claudio Alfredo Conti e Angelo Raffaele Calabrese

NOTE: Durata set: 22’, 27’, 29’ per un totale di 1 ora e 18 minuti di gioco

Canottieri Ongina: battute sbagliate 13, ace 4, ricezione positiva 65% (perfetta 44%), attacco 58%, muri 6, errori 22

Boschi Campegine: battute sbagliate 10, ace 1, ricezione positiva 58% (perfetta 39%), attacco 46%, muri 4, errori 18

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.