PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Fiorenzuola, stroncato maxi giro di spaccio: 300 cessioni al giorno, droga anche a minorenni foto

27 misure di custodia, nove persone denunciate, 150 segnalate e oltre 4 chili di stupefacente sequestrati tra hashish, cocaina ed eroina. Sono alcuni numeri dell’imponente operazione antidroga, coordinata dalla Procura con il pm Emilio Pisante e condotta dai carabinieri della compagnia di Fiorenzuola d’Arda (Piacenza), culminata nei giorni scorsi con un blitz che ha visto 80 militari in campo con l’ausilio di un elicottero dell’Arma.

Operazione antidroga Fiorenzuola

L’attività investigativa, scattata a fine 2016 e proseguita per oltre un anno, ha messo fine alla fiorente attività di spaccio avviata da un gruppo di persone, italiani e stranieri (alcuni nel frattempo espulsi dal nostro paese), che aveva come “base logistica” in particolare la zona di via Illica a Fiorenzuola. Tanti di loro erano i classici “insospettabili”, residenti nella cittadina valdardese con famiglia e una regolare attività lavorativa, mentre altri arrivavano dal milanese nel piacentino per cedere lo stupefacente. L’operazione si è estesa anche al lodigiano, al bresciano e alla provincia di Reggio Emilia, dove sono stati individuati alcuni “fornitori” ai quali gli spacciatori locali si rivolgevano in caso di necessità.

Tra i numerosi acquirenti anche una ventina di giovanissimi studenti, fra cui alcuni minorenni: lo spaccio, come spiegato dagli inquirenti, avveniva infatti anche in prossimità delle scuole. Per acquistare un grammo di cocaina servivano 80-90 euro, 30 per un grammo di eroina e 10 per uno di hashish: vastissimo il giro di spaccio, che poteva arrivare – è stato spiegato – anche a 300 cessioni di stupefacenti al giorno, per un guadagno di migliaia di euro.

“Un’operazione molto sentita dalla popolazione – hanno evidenziato il Comandante Provinciale dell’Arma Colonnello Corrado Scattaretico e quello della Compagnia di Fiorenzuola Maggiore Biagio Bertoldi – che ci ha permesso di disarticolare la principale piazza di spaccio operante a Fiorenzuola. Oltre agli spacciatori che operavano in città siamo riusciti anche a risalire al livello superiore, identificando i fornitori”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.