PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pochi imprenditori per il volley, il sindaco Barbieri: “Non escludere l’A2”

Più informazioni su

“Gli imprenditori presenti oggi non erano tanti, d’altronde alcuni di loro si erano già pronunciati nei giorni scorsi. Io credo che il patrimonio del volley a Piacenza vada salvaguardato e lo si può fare anche partendo da un campionato di A2“.

Le parole del sindaco di Piacenza Patrizia Barbieri tracciano il bilancio dell’incontro convocato a Palazzo Mercanti dall’amministrazione comunale con le forze imprenditoriali del territorio per trovare le risorse necessarie al rilancio della squadra di volley maschile Wixo Lpr.

Iniziato intorno alle 19 del 28 maggio, il vertice si è concluso alle 21 senza sostanziali novità. La riunione era stata sollecitata da più parti – suggerita in primis dal parlamentare Tommaso Foti – per garantire un futuro alla pallavolo maschile di alto livello, dopo l’indisponibilità del presidente onorario Roberto Pighi di andare avanti senza adeguati partner finanziari.

Invitati all’incontro alcuni noti imprenditori piacentini, ma alla fine sono stati in pochi a presentarsi a Palazzo Mercanti. Diversi invece gli esponenti del mondo politico arrivati all’appuntamento. Assente lo storico patron del club Guido Molinaroli, ha invece preso parte al vertice Roberto Pighi: “Speriamo ci sia qualche imprenditore che faccia un passo in avanti verso l’azionariato, altrimenti tra 12 mesi siamo ancora qua…” – le sue parole prima di entrare in Municipio.

Tra i presenti, oltre a Pighi, i rappresentanti del gruppo Giglio, di Gas Sales – già nella compagine di sponsor della Wixo Lpr – e anche di Hupac, l’operatore logistico dello scalo ferroviario commerciale di Le Mose. Tornando al sindaco Barbieri, al termine dell’incontro, ha spiegato: “Credo che ripartire dall’A2, in assenza di condizioni economiche per affrontare un campionato al top, possa essere una situazione accettabile e che consentirebbe di portare avanti il movimento che ruota attorno al volley, sia il settore giovanile che quello legato al pubblico. Tra l’altro con la riforma dei campionati recentemente introdotta dalla Lega Volley, sostenere un’A2 sarebbe meno onerosa”. Una soluzione che nei giorni scorsi era stata ipotizzata anche dalla presidente piacentina della Lega Volley Paola De Micheli.

“Al presidente Pighi (che finora ha escluso questa possibilità ndr) – ha concluso il sindaco – lo abbiamo fatto presente e lui ha risposto che ci penserà”.

Le scadenze burocratiche in vista della prossima stagione, lo ricordiamo, sono ormai alle porte: “Nel caso in cui si volesse costituire una new company che acquisti il titolo dall’attuale società Biancorosso Volley – aveva precisato nei giorni scorsi l’amministratore delegato della Legavolley Massimo Righi nel corso dell’incontro al President organizzato dai Lupi Biancorossi – il termine è il 10 giugno; per operare il trasferimento di titolo bisogna avere soddisfatto tutti i crediti sportivi, cioè quelli che riguardano i tesserati, le altre società e le istituzioni. Per l’iscrizione al campionato la scadenza invece è quella del 3 luglio”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.