PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Half Marathon, il racconto di una giornata di sole fotogallery

E’ partita da piazza Cittadella alle 9 e 30 per i circa 1400 runners al via la ventitreesima edizione 2018 della Placentia Half Marathon for Unicef di domenica 6 maggio.

La fotocronaca della Half Marathon 2018

PiacenzaSera.it ha seguito l’evento in DIRETTA con aggiornamenti, foto e lo streaming live realizzato in collaborazione con Zerocinque23.

Nel video e nelle fotogallery un racconto della giornata tra sport e partecipazione.

RITMO SCEMATO PER IL CALDO – Tra i favoriti figuravano Geoffrey Yegon, giunto secondo alla mezza maratona di Praga un paio di mesi fa.

Il ritmo della competizione, intanto, si è rallentato. I tempi degli atleti non sono scesi al di sotto dell’ora, complice la temperatura al di sopra della media.

I primi infatti stanno correndo con un tempo previsto di un’ora e due minuti.

POLITICI IN GARA E NON – Intanto in piazza attendono l’arrivo degli atleti gli assessori Massimo Polledri e Paolo Garetti, mentre l’assessore Federica Sgorbati ha partecipato alla camminata dei 10 chilometri. In gara invece i consiglieri Roberto Colla e Christian Fiazza.

Gli assessori comunali sono saliti sul podio per un premiazione scherzosa della Sgorbati.

La fotocronaca della Half Marathon 2018

Arrivata con un tempo oltre le due ore e mezza anche il Sottosegretario Paola De Micheli che è tornata correre nella sua città dopo tre anni di stop e la maternità. “E’ un percorso bellissimo, ideale per godersi Piacenza, – ha detto intervistata all’arrivo dallo speaker – il gran caldo ha penalizzato un po’ tutti, ma oggi non era il tempo il primo obiettivo”.

In gara anche Alberto Dosi, consigliere della Fondazione di Piacenza e Vigevano, partner storico della competizione.

ORGANIZZAZIONE OK – Tanto apprezzamento da parte dei partecipanti alla gara per l’organizzazione: mobilitati tanti volontari e anche un nutrito spiegamento di forze dell’ordine a presidio delle strade per lo svolgimento della gara.

In campo anche i soccorritori con la Croce Rossa e la Croce Bianca che hanno schierato i loro operatori.

LA PLACENTIA HALF MARATHON

Un evento che unisce sport e solidarietà, con il coinvolgimento delle scuole cittadine e numerose iniziative collaterali che si svolgono anche nella giornata di sabato 5 maggio, come la Camminata per celebrare i 20 anni di Progetto Vita e Cammina con il  Cuore (vedere il PROGRAMMA COMPLETO in fondo all’articolo).

Il tracciato della mezza maratona si snoda lungo il centro cittadino, con partenza in piazza Cittadella, davanti a palazzo Farnese, poi tappa lungo l’argine del Po e arrivo in piazza Cavalli, dove in mattinata si stanno mettendo a punto gli ultimi ritocchi all’allestimento. Il villaggio della maratona è allestito al Parco Daturi (nelle foto) dove c’è anche la possibilità di fare dei voli turistici in elicottero e di gustare alcuni piatti tipici piacentini.

Placentia Half Marathon 2018

Non mancheranno i protagonisti in grado di tenere alto il ritmo agonistico della Half Marathon. Tra i top runner figura Geoffrey Yegon, giunto secondo alla mezza maratona di Praga un mese fa, con un tempo al di sotto dell’ora, mentre tra le donne è da segnalare Sarah Giomi, che ha da tempo appeso tacchi e fascia da miss Trentino al chiodo per indossare, con brillanti risultati, le scarpette da corsa.

Durante la manifestazione sarà ricordato il recordman della Placentia Half Marathon, Thomas James Lokomwa, l’atleta keniano vincitore di 3 edizioni consecutive della maratona, scomparso nel 2016 in seguito a un incidente stradale.

Durante la manifestazione sarà in vendita una pigotta, la bambola realizzata da volontari Unicef, il cui ricavato servirà a sostenere i tanti progetti di solidarietà che l’associazione mette in campo per aiutare i bambini nelle zone più povere del mondo.

IL PROGRAMMA

Piazza Cittadella Scuderie di Maria Luigia, ore 07,00 / ore 09,00 – distribuzione pettorali di gara della Placentia Half Marathon

​Parco Daturi, ore 07,00 / ore 18,00 – Placentia Food Marathon (traduzione: pissarei e faso, pizza e vino piacentino)

ore 08,00 / ore 18,00 – Voli turistici in elicottero

​Pubblico Passeggio ore 09,00 – Inizio Camminata delle Associazioni e Minimaratona Pedibus-Unicef

Piazza Cittadella ore 09,30 – PARTENZA della 23^ Placentia Half Marathon

​Piazza Cittadella ore 09,35 – PARTENZA Marciando con il Sorriso

​Piazza Cavalli ore 10,30 – ARRIVO Placentia Half Marathon

IL PERCORSO – L’anello che costituisce il primo tratto di percorso di 5 km attraversa alcune delle principali vie di Piacenza. Dal Monumento ai Pontieri al Pubblico Passeggio dopo aver costeggiato un paio di giardini pubblici, per arrivare a Corso vittorio Emanuele, la più importante via dello shopping piacentino. Dopo il primo passaggio in piazza Cavalli e davanti a palazzo Farnese si affronta un tratto di argine del fiume Trebbia (appena prima che si immetta nel Po), vera palestra di running per i piacentini.

Poi una serie di lunghi viali che rendono il percorso sicuramente veloce, per poi ripercorrere il Pubblico Passeggio, corso Vittorio Emanuele e raggiungere il tappeto rosso che ti guiderà fin sotto il portale di arrivo.

Come dicevamo il percorso è veloce, tutto pianeggiente. Le uniche “difficoltà altimetriche” sono costituite da un sottopassaggio e da un cavalcavia che si trovano appena prima e dopo il tratto di argine.

IL TEMPO MASSIMO – Il tempo massimo per percorrere tutti i 21,097 km è di 3 ore. Ciò permette a tanti di affrontare la fatica della mezzamaratona, escludendo solo coloro che potrebbero farla camminando. E’ un limite che ci siamo dovuto dare perchè tentiamo di chiudere completamente il percorso al traffico veicolare.

Non solo le auto, ma anche le moto e le biciclette. Queste ultime meritano un discorso a parte. Sono tanti i ciclisti che vorrebbero poter sfruttare l’occasione di avere per una mezza giornata qualche chilometro senza auto, nel contesto di una manifestazione sportiva; purtroppo ciò non è assolutamente possibile per motivi di sicurezza e assicurativi. Ci troviamo quindi costretti a chiedere ai ciclisti di non venire sul percorso ed alle forze dell’ordine di fermare quelli che ci provano comunque.

L’ASSISTENZA – Tante le forze che lavorano in perfetta sinergia con l’obiettivo comune di salvaguardare la sicurezza di tutti i partecipanti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.