PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Infrangibile Sicuro, scritte contro il presidente del comitato

Pubblichiamo il comunicato stampa a firma del Comitato Infragibile Sicuro

IL TESTO – Questa mattina il quartiere Infrangibile a Piacenza si è svegliato con una nuova scritta, di grosse dimensioni, apposta sul muro dell’ex Manifattura Tabacchi, prossimo alla ristrutturazione: “Giardini liberi. No alla recinzione. Ennio Soresi vattene!!

La vicenda sorge dalla proposta del Comitato Infrangibile Sicuro – il cui Presidente è, appunto, Ennio Soresi – di recintare i giardinetti del quartiere, a causa dei numerosi atti di vandalismo che ultimamente li hanno interessati, nonché dei frequenti episodi di disturbo notturno dei residenti da parte di vari gruppi di ragazzi.

La recinzione – afferma il Presidente del Comitato – è richiesta dagli stessi residenti, stanchi della situazione che, soprattutto negli ultimi mesi, si è venuta a creare nel quartiere. La scelta, continua Ennio Soresi, non è avvenuta a cuor leggero: siamo consci del fatto che, esteticamente parlando, i giardini siano più belli liberi da reti e chiusure. Ciononostante, non possiamo che tutelarci in questo modo, sia per difendere la quiete dei residenti, sia per preservare i giardinetti da ulteriori vandalismi”.

Questa è solo l’ultima delle tante scritte apparse, nei mesi, contro il Comitato e soprattutto dirette verso il suo Presidente: “Ennio Soresi spaccia cocaina”, “Ennio Soresi nemico del popolo” e tante altre, sempre del medesimo tenore, sono apposte su panchine e lampioni della zona.

L’episodio non è certo gradevole – affermano gli altri portavoce – tuttavia lancia un chiaro messaggio: c’è chi s’impegna alla luce del sole per il bene del quartiere e chi, nell’ombra, lo imbratta, lo vandalizza e lotta in modo vigliacco per mantenere la possibilità di fare i propri comodi all’interno di un parco pubblico”.

Il Comitato Infrangibile Sicuro, nato lo scorso ottobre, oltre alla promozione di diversi eventi (come Infrangibilandia) ed alla segnalazione di problemi di viabilità e simili, ha intrapreso sin da subito, con buoni risultati, diverse attività indirizzate ad una maggiore sicurezza a presenza sul territorio, con l’obiettivo di ostacolare il degrado che, poco a poco, sta invadendo i giardini del quartiere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.