PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Internazionalizzazione digitale e nuove linee prodotto per il Consorzio del Pomodoro

Dal Cibus di Parma arrivano importanti novità per il Consorzio Casalasco del Pomodoro. Per Pomì il 2018 rappresenta l’anno dell’internazionalizzazione digitale grazie all’implementazione di una piattaforma che permetterà la gestione centralizzata e ottimizzata di 13 nuovi siti e canali social, che interesseranno mercati dove il brand è già presente e consolidato e Paesi considerati strategici per lo sviluppo del business: Germania, Austria, Russia, Emirati Arabi, Libano, Bahrain, Giordania, Arabia Saudita, Giappone, Canada e Guatemala, rafforzando poi la presenza in Italia e negli Stati Uniti, dove il marchio ha già una visibilità sul web.

Per De Rica, brand acquisito dal Consorzio Casalasco nell’ottobre scorso, Cibus è stata l’occasione per presentare l’anteprima della nuova linea di legumi al naturale che sarà a scaffale a partire dall’autunno 2018 in vari formati e pack. Molto apprezzata la presenza di tre chef internazionali provenienti da Messico, Libano e Giappone che nell’arco delle prime tre giornate hanno proposta assaggi nei quali le tradizioni culinarie dei loro Paesi si sono coniugate con il pomodoro, ingrediente principe della nostra cucina mediterranea.

Consorzio Casalasco del Pomodoro è prima filiera italiana nella coltivazione e trasformazione di derivati del pomodoro; oggi conta 370 aziende agricole associate che coltivano 7.000 ettari di terreno dislocati nella pianura Padana tra le province di Cremona, Parma, Piacenza e Mantova.

Una terra che oggi permette alle 560.000 tonnellate di pomodoro fresco raccolto di essere trasformato nei 3 stabilimenti di proprietà della cooperativa – Rivarolo del Re (CR), Gariga di Podenzano (PC) e Fontanellato (PR) – in prodotti esportati in 60 Paesi nel mondo (nota stampa).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.