PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La zampata di Pesenti porta lontano il Piacenza TOP e FLOP

Più informazioni su

Il Piacenza sale in vetta e si regala i play-off nazionali grazie alla battaglia di Monza giocata con il coltello tra i denti e forte del vantaggio iniziale di Pesenti, che ha ribaltato l’inerzia di una contesa che vedeva i biancorossi di casa avvantaggiati dal doppio risultato utile disponibile.

La squadra di Franzini ha saputo difendere prima con ordine e poi con coraggio il prezioso margine che le consente di raggiungere Pisa, Sambenedettese, Trapani, Reggiana ed Alessandria alla fase finale degli spareggi per la promozione. Il sorteggio che accoppia i biancorossi alla Sambendettese, permette di giocarsi le chanche nell’arco dei 180’ di gioco contro un avversario sulla carta abbordabile e non trascendentale.

I TOP

ANTONIO PERGREFFI – Nei clima di battaglia sa esaltarsi come pochi. Mette la museruola a Cori e nell’assedio finale guida i compagni nella difesa del vantaggio. Nel gioco aereo è superlativo sbagliando praticamente nulla anche palla a terra.

ERMANNO FUMAGALLI – Non deve compiere parate miracolose né tantomeno è super-impegnato; tuttavia capisce presto lo schema a palla a spiovere in area del Monza e si erge a protagonista di uscite aeree che tolgono pericolosità agli avanti brianzoli.

MASSIMILIANO PESENTI – Fare gol al Monza pareva una impresa, la migliore difesa della C sembrava un autentico spauracchio. Trova invece la zampata decisiva dopo pochi istanti approfittando di una leggerezza di Caverzasi ribaltando cosi il tema tattico.

I FLOP

ANTHONY TAUGOURDEAU – Viene protetto a dovere da Della Latta e Segre, si sa che non è al meglio della condizione ma la superiorità numerica a centrocampo sembrava avvantaggiarlo. Spesso in ritardo e falloso, esce per doppia ammonizione. Nel prossimo turno sarà purtroppo out.

SIMONE DELLA LATTA – Solito impeto e determinazione, stavolta forse eccessiva. E’ autore di un fallo tanto plateale quanto inutile proprio sotto gli occhi dell’arbitro. Anche lui sarà assente domenica prossima; una mancanza molto pesante.

NICCOLO’ ROMERO – Bravo nella sponda nell’azione della rete, poi si divora due palle gol. Il vantaggio iniziale cambia le carte in tavola modificando gli spazi a disposizione. Lotta, ma a differenza di Pesenti non sempre si connette al match.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.