PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’Assigeco espugna Napoli e conquista la salvezza (59-74)

Più informazioni su

L’Assigeco Piacenza bissa il successo di Gara 1 andando ad espugnare il PalaBarbuto di Napoli in Gara 2 (59-74), chiudendo la serie di Playout sul 2-0 e conquistando la matematica salvezza.

LA CRONACA – Reati riprende da dove aveva lasciato in Gara 1: è lui il protagonista dell’avvio biancorossoblu con tre triple che fanno volare l’Assigeco Piacenza sul 3-11 a metà della prima frazione. Mascolo e Thomas riportano sotto Napoli in chiusura di quarto prima che Arledge in sottomano realizzi il canestro del +2 Assigeco (14-16) dopo i primi 10 minuti di gioco.

Al 14’ arriva il primo vantaggio partenopeo (20-18) con una conclusione dalla media di Turner, in ombra fino a quel momento, che costringe coach Riva a spendere il suo primo timeout della partita. La risposta di Piacenza non si fa attendere arrivando attraverso un parziale di 14-0 negli ultimi 3 minuti del secondo quarto sfruttando la vena realizzativa di Reati (15 punti con 4/5 da tre) e il buon impatto, uscendo dalla panchina, di Formenti (5 punti) e Oxilia (11 punti). All’intervallo lungo l’Assigeco è avanti 30-44.

Il distacco rimane sostanzialmente invariato anche nel terzo quarto con Piacenza che risponde colpo su colpo ai tentativi di rimonta di Napoli. Come se non bastasse, negli ultimi secondi di gioco della frazione, arriva la tegola per i partenopei con l’infortunio alla caviglia di Turner, fino a quel momento l’unico capace di impensierire seriamente la difesa biancorossoblu. Dopo 30 minuti Piacenza è ancora in controllo: 44-60.

Oxilia e Reati continuano a punire sistematicamente la difesa napoletana anche nell’ultimo quarto e l’Assigeco non incontra particolari difficoltà nel condurre in porto la seconda vittoria in questa serie di Playout. Finisce 59-74 in favore dei ragazzi di coach Riva che possono finalmente festeggiare la tanto agognata salvezza.

MOMENTO CHIAVE – Come già accaduto in Gara 1 il parziale decisivo è stato piazzato sul finire del secondo quarto quando l’Assigeco è stata brava ad allungare sul +14. Vantaggio che è rimasto, sostanzialmente, invariato anche negli ultimi 20 minuti di gioco.

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Altra grande prova per Tommaso Oxilia che, grazie al suo impatto dalla panchina, ha ancora una volta aperto la strada alla vittoria biancorossoblu con i suoi 21 punti, 5 rimbalzi e 2 assist. 21 punti anche per Reati con 5/7 da tre punti. Buone prestazioni anche per Formenti (7 punti) e Amoroso (6 punti e 9 rimbalzi). 6 assist e 2 recuperi per Passera.

CURIOSITA’ STATISTICHE – L’Assigeco ha tirato con il 51% dal campo contro il 35% degli avversari, dominando nella lotta a rimbalzo (41-33) e smazzando ben 23 assist di squadra (solo 6 per Napoli). Curioso il dato delle palle perse: 13 per Piacenza, 10 per Napoli.

CUORE NAPOLI BASKET – ASSIGECO PIACENZA 59-74

(14-16, 16-28, 14-16, 15-14)

Napoli: Turner 11, Mastroianni 3, Ronconi 9, Vangelov 5, Bordi, Puoti, Zollo, Gallo, Mascolo 18, Caruso 5, Crescenzi, Thomas 8. All: Bartocci.

Piacenza: Guyton 9, Passera, Sanguinetti, Formenti 7, Infante 4, Livelli, Arledge 6, Oxilia 21, Amoroso 6, Reati 21. All: Riva.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.