PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Linea di confine” compie 12 anni, quattro spettacoli al San Matteo

Il Gruppo Teatrale Quarta Parete organizza, con il patrocinio del Comune di Piacenza, la dodicesima edizione della rassegna teatrale “Linea di Confine”. La rassegna avrà luogo a Piacenza, al Teatro San Matteo, spazio oramai identificato come il luogo deputato per le produzioni dei gruppi teatrali della città. Tutti gli spettacoli avranno inizio alle 21.

“Dodicesima edizione – evidenziano gli organizzatori – è un traguardo ragguardevole per una rassegna di teatro organizzata da una realtà non professionista, alle prese con le attuali difficoltà del “proporre cultura”. Difficoltà ancora più evidenti proprio per le piccole realtà locali. Linea di Confine vuole offrire una possibilità di confronto per realtà teatrali non professioniste che spesso non hanno l’opportunità di uscire dagli stretti confini del proprio territorio e dimostrare come anche compagini amatoriali siano in grado di realizzare prodotti teatrali di qualità. Nelle diverse edizioni abbiamo ospitato gruppi emiliani, lombardi, liguri, piemontesi, veneti, friulani”.

La rassegna quest’anno propone quattro spettacoli, che spaziano per tema e genere in diversi ambiti teatrali, creando ancora una volta una mappa curiosa e accattivante. L’esordio è previsto venerdì 11 maggio con lo spettacolo “Incidenti d’amore” proposto da Quarta Parete. Una black comedy, dove una coppia in crisi approfitta di uno strano incidente per una revisione del loro rapporto. Commedia agrodolce con solo due interpreti e per la regia di  Tino Rossi.

Sabato 12 maggio sarà la volta del Gruppo Teatrale Il Palcaccio di San Giorgio di Mantova, che presenterà “Tre attimi”, un ensemble di tre atti unici comico/grotteschi di Anton Cechov. Martedì 29 maggio sul palco del Teatro San Matteo saliranno gli studenti del Laboratorio Teatrale Follemente dell’Istituto Commerciale Romagnosi che presenteranno una propria produzione dal titolo “Incantesimi e Misfatti“, liberamente ispirato a un testo shakesperiano, per la regia di Stefania Zanfrisco.

Il quarto e ultimo spettacolo è di Quarta Parete e affronta un testo ambientato nell’America degli Anni Venti, dal titolo “Pupe, whisky e gangsters“, spettacolo accattivante  che vede in scena una folta squadra di attori, sotto la guida di Tino Rossi. Lo spettacolo sarà presentato l’1 e 2 giugno, con due diversi cast.

La  rassegna si presenta quindi anche quest’anno sicuramente articolata e chiede al pubblico piacentino una partecipazione adeguata, perché il fare teatro ha bisogno dell’incontro fra attore e spettatore.

INFO

Ingresso: 7 euro

Abbonamento a 4 spettacoli: 15 euro

Info: qp87@quartapareteatro.it tel. : 347-7246738

www.quartapareteatro.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.