PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Memorial Moto Club Livio Scotti, nel 2018 sostegno a Telefono Rosa foto

La delegazione di Piacenza del Moto Club Polizia di Stato, intitolata alla memoria dell’Agente Livio Scotti, con la collaborazione del Comune di Castell’Arquato, domenica scorsa ha ricordato la figura del collega caduto, al quale nell’anno 2011 era stata intitolata la Delegazione piacentina.

Il giovanissimo agente, originario di Parma, dopo aver trascorso il periodo bellico prima nella Marina Militare a La Spezia, e poi nelle fila partigiane proprio in Val d’Arda, al termine della II Guerra Mondiale aveva fatto domanda per entrare nel Corpo delle Guardie di P.S. – l’attuale Polizia di Stato – ed era stato assegnato alla Questura di Piacenza, settore Polizia Stradale.

Livio Scotti non aveva ancora 23 anni quando, a seguito di un sinistro con quello che oggi definiremmo un “pirata della strada”, è stato sbalzato dalla sella della moto di servizio, durante un servizio di pattuglia lungo la provinciale Lugagnano – Piacenza, finendo a terra privo di vita, alle porte di Castell’Arquato, in prossimità delle Cappella dedicata alla Madonnina dell’Acqua.

La sua figura è stata ricordata, nel 71° anniversario della morte, con la partecipazione di oltre 40 motociclette con poliziotti in servizio ed in pensione, e numerosi iscritti al MC Polizia di Stato provenienti anche da altre province – Varese, Milano, Lodi – che hanno compiuto un’escursione nelle nostre valli, tra la Val d’Arda, la Val Chero e la Val Nure, per giungere a Castell’Arquato per una pausa caffè nello splendido borgo medievale.

Dall’incantevole borgo di Castell’Arquato, ancora girovagando per le nostre valli, il variegato serpentone di motociclisti, è giunto sino ad Oddi di Morfasso, dove si è tenuto il momento conclusivo dell’evento, ovvero un apprezzatissimo pranzo all’agriturismo La Risorgiva, dove, con il saluto del Sindaco di Morfasso Paolo Calestani, si è concluso il memorial, rispettando in pieno anche le nostre tradizioni gastronomiche

Erano presenti anche la Delegazione di Milano del MCPS, ed i moto club ”Andavamo a 100 all’ora” di Castell’Arquato con l’assessore comunale Franco Ticchi, che ha fattivamente collaborato alla realizzazione dell’evento, il gruppo Motociclistico Pistoni Tonanti di Carpaneto, nonché i mototuristi “per bene” di RAID FOR AID di Piacenza

Anche questa manifestazione, come tutte le attività del Moto Club Polizia di Stato di Piacenza, ha avuto finalità esclusivamente benefiche, e quanto sarà ricavato nell’anno 2018 verrà devoluto all’associazione Telefono Rosa che da anni lotta per contrastare l’odioso fenomeno della violenza sulle donne, portando aiuto e prezioso sostegno alle vittime, nonché al piano “Marco Valerio”, creato presso il Fondo Assistenza per il personale della Polizia di Stato, ente che segue non solo i poliziotti in difficoltà o colpiti da patologie contratte in servizio, ma anche i loro figli affetti da malattie croniche o degenerative.

Dalla sua prima donazione benefica, nell’anno 2010, la Delegazione di Piacenza del Moto Club Polizia di Stato ha devoluto, a varie realtà operanti nel sociale ed a vittime di disastri naturali – come l’alluvione di Farini ed il terremoto di Amatrice – oltre 11.000 euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.