PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nasce 12 Tv Parma “la tv dei parmigiani”

Più informazioni su

Da sabato 12 maggio, a Parma ci sarà una sola, grande televisione locale. Nasce 12 Tv Parma “la tv dei parmigiani” e potrà essere vista sul canale 12 del digitale terrestre. Chi non riuscisse a ricevere il segnale, non dovrà far altro che risintonizzare il televisore attraverso l’apposito menu del proprio telecomando.

12 Tv Parma nasce dalla lunga storia di 12Teleducato e Tv Parma, le due emittenti che hanno raccontato negli ultimi 40 anni la vita della città, della provincia, delle imprese, delle persone e delle associazioni del nostro territorio. Ora le forze, i programmi ed i volti di queste due storiche tv si uniscono per dare vita ad una nuova realtà che potrà affrontare con competenza e dinamicità le nuove sfide poste dalla tecnologia e dal mercato dell’informazione.

Il nuovo canale nasce dalla lunga esperienza imprenditoriale sviluppata nel settore della radiotelevisione locale dal Gruppo Gazzetta di Parma, l’editore di Radio TV Parma che fa capo all’Unione industriali di Parma, dalla famiglia Allodi, storico editore di Teleducato, e da TRMedia, il più grande soggetto televisivo dell’Emilia Romagna di cui è editore Coop Alleanza 3.0. La fusione fra le storiche televisioni di Parma è il frutto della visione prospettica di questi editori che insieme hanno saputo ragionare fuori dagli schemi superando antichi steccati nell’interesse della comunità e delle imprese.

“Domani è un giorno importante per la nostra città e la nostra provincia – dichiarano Giovanni Borri e Matteo Montan, rispettivamente Presidente ed AD del Gruppo Gazzetta di Parma – Finalmente dopo anni si è riusciti a realizzare un progetto a lungo accarezzato e che ha tutto il senso del mondo per un territorio come il nostro: dare ai telespettatori ed al sistema economico e produttivo una televisione unica e più forte”.

“L’informazione è indispensabile per le nostre comunità, permette partecipazione che alimenta senso civico e consapevolezza – commenta Edwin Ferrari, Presidente di TRMedia. – Questa funzione è onerosa, non aiutata sufficientemente dallo stato e non a caso posata sulle spalle di istituzioni e soggetti collettivi che hanno a cuore il tessuto delle comunità stesse. Cooperazione e industriali di Parma sono giunti alla medesima conclusione: una forte emittente locale è una leva importante per il territorio e il suo sviluppo. Questa è una notizia importante.”

“Siamo particolarmente soddisfatte del progetto di fusione, che è la miglior opportunità per continuare a raccontare, nel rispetto della tradizione dei quarant’anni delle due emittenti, la storia delle famiglie di Parma e provincia, dai singoli cittadini a tutte le realtà del territorio come imprese e associazioni – aggiungono Daniela e Michela Allodi – Con questa scelta siamo ancor di più al loro fianco e più forti per guardare al futuro con maggiore fiducia. Da generazioni, infatti, la famiglia Allodi sente la responsabilità di raccogliere le sfide imprenditoriali, sempre con l’obiettivo di proporre un modello televisivo innovativo che risponda alle nuove esigenze tecnologiche e alle evoluzioni della società”.

La concorrenza che ha contraddistinto negli ultimi quattro decenni l’attività di Tv Parma e 12Teleducato diventa dunque da domani un’impresa comune che valorizzerà archivi, conoscenze, professionalità e tecnologie per offrire a tutti i parmigiani un servizio sempre più immediato, puntuale, accurato e rigoroso.

“Unire storia, esperienza e competenze di Radio Tv Parma e 12 Teleducato permetterà di dare ancor più forza innanzitutto all’informazione quotidiana, una sfida che si vince con la qualità, la tempestività e l’autorevolezza. E senza dimenticare gli approfondimenti dedicati ai fatti e alla vita del territorio, al lavoro delle imprese, che troveranno una sempre maggiore valorizzazione.” commentano Giuseppe Milano e Pietro Adrasto Ferraguti che da domani coordineranno insieme la redazione sotto la supervisione del direttore Michele Brambilla.

Per le imprese e gli enti del territorio 12 Tv Parma, la tv dei parmigiani, diventa poi una grande, unica opportunità per comunicare con ancora maggiore efficacia i propri prodotti, servizi e valori. “La tv e la radio locale restano strumenti estremamente adatti per le imprese del territorio per comunicare con i clienti più ricettivi, giovani e meno giovani. Grazie ad un palinsesto ora ancora più ricco e creato apposta per loro, fatto di sport, intrattenimento ed informazione, potremo rendere ancora più efficace la pubblicità dei loro prodotti” dichiara Carlo Donetti, direttore della concessionaria Publiedi che continuerà a raccogliere la pubblicità della nuova emittente ed a proporre alle aziende del territorio innovativi progetti di comunicazione messi a punto con l’area Programmi guidata da Stefano Ceci Neva.

Il palinsesto di 12 Tv Parma offrirà fin dall’inizio agli spettatori il meglio delle produzioni delle due storiche emittenti; in particolare la prima serata vedrà la programmazione di Bar Sport il lunedì, di Parma Europa il martedì cui seguirà in seconda serata Calcio e Calcio, di Terrae il mercoledì cui seguirà fino al 30 maggio Il cuoco perfetto, di Palla in tribuna TV e Lettere al Direttore il giovedì, di Buone cose il venerdì, del tradizionale appuntamento con le Commedie dialettali il sabato, e di Consumatori la domenica. Nuovi programmi saranno introdotti dopo l’estate, così come nuove dotazioni tecnologiche che miglioreranno la visione dell’emittente.

La sede legale di Radio TV Parma srl, così come gli studi principali e la redazione di 12 TV Parma e di Radio Parma saranno mantenuti nella sede di via Mantova 68; a questi si affiancheranno gli studi distaccati di viale Fratti 20/D. (nota stampa)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.