PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ottimo debutto tra i Pro per Minio (Boxe Piacenza) sul ring di Scanzorosciate foto

Più informazioni su

Il superleggero castellano Gerardo Minio, soprannominato “The Wall” per il suo stile chiuso di combattimento, dopo una lunga trafila nella Boxe Piacenza Cr, dove ha scalato tutte le categorie partendo da novizio passando per la prima serie dilettantistica, ha fatto un esaltante esordio nel panorama professionistico.

Sul ring di Scanzorosciate (Bg) ha incrociato i guantoni con il beniamino di casa, il marocchino naturalizzato bergamasco Abdellah Lahlou, pugile dal curriculum molto importante anch’esso all’esordio nel mondo dei pro. La contesa ha visto un inizio molto promettente per Lahlou, ottimo schermitore il quale ha condotto le danze per le prime tre riprese che vedevano il pugile biancorosso frenato dall’emozione del debutto e quindi non ancora entrato pienamente nel match.

La svolta si aveva dalla quarta ripresa, quando Minio, spronato all’angolo dal Tecnico Nicola Campanini e dal secondo Antonio Pellini, cambiava marcia e il quarto e il quinto tempo registravano una nitida supremazia del piacentino che lo portava all’inizio dell’ultimo tempo in una situazione di totale equilibrio. La sesta e ultima ripresa è stata un vero calvario per Lahlou, l’incalzare di Minio era sempre più pressante ed il colored bergamasco accusava una serie di combinazioni tali da portare l’arbitro ad un conteggio contestato dall’angolo biancorosso che chiedeva l’interruzione del match per ko tecnico.

Solo l’indecisione dell’ arbitro e una serie di astuzie di Lalhlou, richiamato ufficialmente, non hanno permesso a Minio di chiudere la contesa prima del limite, epilogo che avrebbe sicuramente meritato ma che comunque non scalfisce il valore di un esordio al di là delle più rosee previsioni. Il numeroso publico di casa accoglieva il verdetto di parità con soddisfazione, mentre il colorito seguito biancorosso sperava in una vittoria più che meritata di Minio, accompagnato negli spogliatoi da un ovazione del pubblico onore difficilmente riservato al pugile in trasferta.

Nella stessa giornata due portacolori biancorossi, Roberto Betancourt e Luca Mazzoni accompagnati dai tecnici Giovanni Merisio e Renato Vigevani, si sono cimentati sul ring vicentino di Motta di Costabissara con alterne fortune. Betancourt non è riuscito a sciorinare la solita boxe frizzante lasciando troppo l’iniziativa a Matteo Vettore che approfittando della non brillante giornata ha portato a casa il match; una ferita all’arcata sopraccigliare, causata da una testata involontaria da parte del suo avversario, non ha invece permesso a Mazzoni di continuare un match che nelle fasi iniziale lo aveva visto protagonista.

La febbrile attività della Boxe Piacenza proseguirà nel week end sul ring di Milano con i biancorossi Juxhin Hitaj, Alessandro Ratti e il debuttante Domenico Ciniero, sicuri protagonisti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.