PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Preso mentre tenta il furto, nel garage di casa merce per decine di migliaia di euro foto

Preso dalla polizia mentre tenta il furto in un azienda di Piacenza, nel garage di casa ha attrezzi da lavoro, abbigliamento e arredi per un valore di decine di migliaia di euro. Merce finita sotto sequestro e che potrebbe essere il frutto di colpi messi a segno in città e provincia.

In manette è finito un 28enne macedone, regolare e con precedenti di polizia. Le accuse nei suoi confronti sono di tentato furto aggravato e ricettazione.

La richiesta d’intervento è partita intorno alle 23 del 13 maggio, dalla ditta Deltarem di via Mentovati, già vittima di due furti nell’arco dell’ultima settimana. Dalle videocamere di sorveglianza il titolare ha notato un’auto sospetta, ferma vicino ad un varco aperto abusivamente nella rete della proprietà. Veicolo che dalla targa risultava essere stato rubato a San Nicolò, motivo per cui due volanti sono immediatamente arrivate sul posto.

E’ parso subito chiaro che qualcuno si era introdotto nel capannone, dove gli agenti si sono appostati per cogliere gli intrusi sul fatto, dopo aver chiesto ausilio a vigilanti e carabinieri, che nel frattempo presidiavano l’area esterna della ditta. Due persone, con volto travisato, sono state avvistate mentre stavano eseguendo il “sopralluogo”dal tetto di un magazzino adiacente; quando sono tornati sui propri passi gli operatori hanno sbarrato loro la strada. Uno dei due uomini è riuscito a scappare, mentre il secondo, il 28enne macedone, è stato bloccato.

Gli accertamenti della polizia sono proseguiti nella sua abitazione cittadina, dove nel garage hanno trovato centinaia di articoli (alcuni ancora confezionati), dai piccoli utensili a cassette degli attrezzi complete, come trapani e punte.

Stipati nell’autorimessa c’erano anche taniche di gasolio, targhe automobilistiche, capi di abbigliamento ancora etichettati,  divani e sedute ancora imballati. Articoli su cui sono tuttora in corso verifiche da parte delle forze dell’ordine, per capire a quali negozi o ditte possano essere stati sottratti.

Lo straniero comparirà in tribunale per il processo per direttissima.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.