PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sfuma il sogno promozione dei Lyons, passa Verona (3-13)

Più informazioni su

Il sogno promozione della Sitav Rugby Lyons Piacenza si infrange contro un Verona Rugby che è riuscito a imporsi al Beltrametti dove, fino ad ora, nessuno era riuscito a vincere. Una prestazione opaca da parte dei leoni bianconeri che sono mancati nella partita più importante dell’anno. La formazione veneta è riuscita a ribaltare il risultato dell’andata negando ai Lyons il punto di bonus.

Una sfida cominciata in equilibrio, ma con un’inerzia che è ben presto scivolata in mano al Verona: la squadra ospite è più concreta e solida sul punto di incontro. I Lyons faticano e, pur facendo buona guardia in difesa, soffrono l’iniziativa degli avversari. A penalizzare i padroni di casa è l’indisciplina: al 20’ un fallo di antigioco porta all’espulsione temporanea di Gherardi e il Verona ne approfitta subito segnando la meta del vantaggio con una maul nata sugli sviluppi di una touche all’interno della ventidue. A differenza di quanto successo nel corso della stagione, la reazione dei Lyons non arriva: il territorio e il campo sono in mano agli ospiti che al 27’ allungano con un calcio di punizione affidato al solito McKinney.

I Lyons rispondono con tre punti di Guillomot, ma non riescono ad impensierire la difesa ospite. Al contrario è ancora il Verona a costringere i Lyons al fallo e a sfiorare la marcatura in due occasioni con McKinney che però non è preciso dalla piazzola. Il primo tempo si conclude con gli ospiti in vantaggio per 10 a 3. Nella ripresa la musica non cambia e i bianconeri, contratti e imprecisi, faticano a dare continuità al proprio gioco e a varcare la metà campo.

Poco prima della mezz’ora un calcio piazzato del solito McKinney permette ai veneti di allungare ancora. La reazione dei padroni di casa arriva solo nei minuti finali quando, ormai in pieno recupero, i Lyons riescono ad imbastire la prima azione multifase della partita e a risalire il campo fino alla linea dei cinque senza però trovare la marcatura che avrebbe potuto regalare loro la promozione in Eccellenza. Al triplice fischio del direttore di gara a festeggiare è il Verona che ottiene la promozione nel massimo campionato e l’accesso alla finale in cui si confronterà con il Valsugana.

Deluso e amareggiato il tecnico bianconero Paolo Orlandi: «Il Verona è venuto per vendere cara la pelle ed è riuscito a portare a casa vittoria e promozione. Non abbiamo avuto la partita in pugno, cosa che non ci era mai capitata per tutto l’anno, e ci siamo trovati in difficoltà senza essere capaci di superare il momento difficile. Complimenti a loro per l’ottima prestazione e la promozione in Eccellenza.»

Il tecnico dei trequarti bianconeri Emanuele Solari pensa al futuro: «Un passo falso fatto nel momento sbagliato. Adesso dovremo metterci al lavoro per imparare dagli errori. Abbiamo faticato troppo con gli avanti e siamo stati sterili nelle fonti di gioco. Non avendo il pallone a disposizione il gioco dei nostri trequarti è rimasto penalizzato.»

Secondo il capitano dei Lyons Mantvydas Tveraga a fare la differenza sono stati i particolari: «Le semifinali sono partite in cui il dettaglio fa la differenza. Noi siamo stati molto imprecisi: le fasi statiche non sono state all’altezza di quello che sappiamo fare. Bisogna fare i complimenti al Verona che ha meritato e fatto ciò che doveva sfruttando al meglio i nostri errori. Loro sono stati più precisi e ci hanno schiacciato in alcune fasi del gioco.»

Sitav Rugby Lyons – Verona Rugby 3-13 (3-10)
Marcatori: p.t. 21’ m. Artuso tr. McKinney (0-7) , 27’ cp. McKinney (0-10), 33’ cp. Guillomot (3-10); s.t. 27’ cp. McKinney (3-13)

Verona Rugby: Conor; Cruciani (33’ pt. Corso, 35’ st. Mariani), Pavan (35’ st. Neethling M.), Quintieri, Beltrame; McKinney, Soffiato (25’ st. Zago); Rossi, Riccioli, Artuso; Cattina (36’ st. Braghi), Montauriol; D’Agostino, Silvestri, Rizzelli (31’ pt. Furia, 20’-28’ st. Forzin, 29’-32’ st. Furia). A disp.: Neethling R. All. Zanichelli

Sitav Rugby Lyons: Thrower; Via G. (35’ st. Conti), Forte, Subacchi, Bruno; Guillomot, Gherardi (5’ st. Via A.); Masselli, Cissè, Bance (29’ st. Benelli); Pedrazzani (25’ st. Merli), Tveraga (25’ st. Tarantini); Rapone (33’ st. Salerno), Rollero (18’-22’, 26’- 33’ p.t., 1’ st. Vaghini), Grassotti (33’ st. Vitiello). All. Orlandi

Arb.: Blessano (Treviso)
AA1: Bottino (Roma); AA2: Cusano (Vicenza)
Quarto Uomo: Franzoi (Venezia)

Cartellini: 20’ pt. giallo a Gherardi (Sitav Rugby Lyons), 40’ ¬+ 6 giallo a Braghi (Verona Rugby)

Calciatori: McKinney 3/5 (Verona Rugby), Guillomot 1/1 (Sitav Rugby Lyons)

Note: Spettatori circa 1800.

Punti conquistati: Sitav Rugby Lyons 0; Verona Rugby 4

Man of the match: Riccioli (Verona Rugby)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.