PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Trenta volontari ripuliscono il Sentiero del Tidone foto

Ha ottenuto un ottimo riscontro di partecipazione la manifestazione del 12 maggio scorso intitolata “PuliAmo il Sentiero del Tidone”, promossa dalle associazioni “ASD La Bosana”, “Sentiero del Tidone” e “Casagrande”. Oltre una trentina le persone presenti al mattino nei tre punti di ritrovo, impegnate a ripulire alcuni tratti del Sentiero (complessivamente circa una quindici di chilometri) su cui si trovavano svariati generi di rifiuti.

L’iniziativa fa seguito a quella dello scorso ottobre, che aveva coinvolto solo gli associati; questa volta invece la manifestazione è stata allargata a chiunque volesse partecipare. All’appello si sono presentati anche persone non appartenenti ai vari sodalizi, che hanno voluto dare il proprio contributo volontario e spontaneo per migliorare la situazione del Sentiero. Da segnalare, come la scorsa volta, la presenza di alcuni bambini che, armati di guanti e sacchi, hanno trascorso una mattinata particolare.

“Rispetto alla precedente occasione – segnalano gli organizzatori -, la situazione è migliorata; sono stati riscontrati pochi rifiuti ingombranti e non sono state scoperte nuove discariche abusive. Si è trattato, principalmente, di spazzatura gettata a terra da chi percorre il sentiero, come ad esempio cartacce, fazzoletti, lattine, bottigliette, contenitori vari. Probabilmente la diminuzione di immondizia può essere dovuta alla costante presenza di persone sul percorso che svolgono un importante servizio di sorveglianza facendo da deterrente per coloro che vogliono disfarsi di materiali ingombranti in maniera incivile. Da sottolineare inoltre il servizio di pulizia svolto durante l’anno in maniera frequente dagli associati”.

Tutti i sacchi raccolti sono stati portati alla discarica comunale di Borgonovo Val Tidone. Il tratto inizialmente più degradato era quello che attraversa l’abitato di Pianello Val Tidone, forse “favorito” dal fatto che il sentiero si trova nella parte sottostante l’ingresso del paese, in corrispondenza dei distributori automatici di latte e acqua e vicino ad alcune strutture ricettive.

Soddisfatti gli organizzatori che confermano l’intenzione di replicare nuovamente l’iniziativa. “Vogliamo ringraziare tutti coloro che si sono adoperati per l’ottima riuscita dell’evento – sottolinea Daniele Razza, presidente del “Sentiero del Tidone”, a nome di tutti gli organizzatori -. Questa iniziativa serve ancora una volta a far capire l’importanza dell’ambiente che ci circonda e che deve essere costantemente curato e controllato”.

“Il Sentiero del Tidone deve diventare un luogo di svago e aggregazione dove chiunque si deve trovare a proprio agio in un contesto naturalistico unico nel suo genere. Speriamo per le prossime iniziative di poter contare anche sulla collaborazione di nuove associazioni, delle amministrazioni e, soprattutto, delle scuole; manifestazioni come queste educano e portano alla scoperta di zone poco conosciute ma molto interessanti e a portata di mano, che meritano di essere opportunamente considerate e valorizzate”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.