PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Valtidone Festival, il 9 giugno concerto inaugurale a Gragnano Trebbiense

Alcune anticipazioni in attesa della conferenza stampa di presentazione della XXI edizione degli Eventi Musicali Internazionali della Val Tidone (Concorsi Internazionali di Musica della Val Tidone – Val Tidone Festival – Val Tidone Summer Camp) che si terrà, nel corso dell’estate 2018, a Piacenza.

Quest’anno il cartellone del Val Tidone Festival consterà di 24 concerti, di cui 17 costituenti il cartellone principale e 7 rientranti in uno specifico percorso tematico dedicato ai giovani musicisti, in primis i vincitori dei Concorsi Val Tidone e i migliori corsisti del Val Tidone Summer Camp.

Come tradizione, il Festival partirà da Campremoldo Sotto, frazione di Gragnano Trebbiense, con un evento in programma per sabato 9 giugno alle ore 21.15 con il concerto di un duo che promette scintille grazie all’eclettismo dei musicisti che ne sono membri, il fisarmonicista Simone Zanchini e il clarinettista Gabriele Mirabassi.

La trasversalità musicale che contraddistingue Gabriele Mirabassi e Simone Zanchini permette loro di esprimersi con facilità sia nel mondo del jazz che in quello della musica classica. In questo duo la goliardia dei ritmi del Sud America e la profondità pulsante del vecchio swing si mescolano alle sonorità di un jazz odierno e moderno, che si esprime nello stile compositivo di entrambi. L’eclettismo dei due musicisti permette loro di spaziare ed improvvisare in maniera estemporanea con altissimo inter-play comunicativo, alternando composizioni originali a celebri standard del repertorio latino-americano.

Zanchini e Mirabassi hanno suonato nei più importanti Festival italiani (da Umbria Jazz a Time in Jazz -Berchidda, dal Ravenna Festival al Rossini Opera Festival, da Siena Jazz a Rumori Mediterranei – Roccella Jonica) ed esteri (Francia, Austria, Germania, Inghilterra, Olanda, Svezia, Danimarca, Finlandia, Slovenia, Croazia, Macedonia, Spagna, Inghilterra, Norvegia, Russia, Tunisia, Libano, India, Venezuela, Giappone).

Vantano collaborazioni con musicisti di fama internazionale e di differenti estrazioni, quali Thomas Clausen, Javier Girotto, Marco Tamburini, Paolo Fresu, Antonello Salis, Han Bennink, Art Van Damme, Bruno Tommaso, Mario Marzi, Michele Rabbia, Andrea Dulbecco, Giovanni Tommaso, Frank Marocco, Bill Evans, Adam Nussbaum, Jim Black, Rabih Abou Khalil, Mina, John Cage, Ivano Fossati, Enrico Pieranunzi, Roberto Gatto, Cristina Zavalloni, Mario Brunello e tanti altri.

CONCORSI VAL TIDONE – L’8 giugno inizieranno anche i Concorsi Internazionali di Musica della Val Tidone, che si concluderanno sabato 16 giugno a Piacenza, Spazio Rotative, con il Premio in memoria di Enrica Prati e il gala dei vincitori dell’edizione 2018. Se c’è un evento musicale, fra quelli della Val Tidone, che ha dato un fondamentale contribuito al raggiungimento del successo di questa iniziativa, si tratta sicuramente dei Concorsi Internazionali di Musica della Val Tidone, cellula germinale dell’intero progetto, i cui numeri – con centinaia di concorrenti in arrivo anche quest’anno da tutto il mondo, ascoltati e giudicati da una trentina di giurati, a loro volta professori nelle più prestigiose Accademia, Università e Conservatori d’Europa – rappresentano un qualcosa di unico nel panorama musicale non solo della Regione Emilia Romagna ma di tutto il nord Italia.

I Concorsi Internazionali di Musica della Val Tidone sono sette e si terranno presso il Teatro e la Rocca Comunale di Pianello: Concorso “Comune di Pianello Val Tidone” per Giovani Talenti (sezioni: pianoforte, fisarmonica, archi, strumenti a pizzico e musica da camera), Premio pianistico “Silvio Bengalli”, Premio “Carlo Civardi” per solisti di Fisarmonica, Premio “Contessa Tina Orsi Anguissola Scotti” per Gruppi da Camera, Concorso di Composizione “Egidio Carella”, Concorso di canto moderno “Germano Varesi”, Premio speciale per la musica popolare “Tidone Folk”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.