PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Verso la beatificazione di suor Leonella, “La sua lezione di coraggio e amore” foto

La diocesi di Piacenza si appresta ad ospitare, il 26 maggio, il primo rito di beatificazione che riguarda una nostra concittadina, suor Leonella Sgorbati, uccisa a Mogadiscio nel settembre 2006. Una vera martire della fede che ha fatto della sua vita un dono, fino al sacrificio estremo testimoniato dalle sue ultime parole “perdono, perdono, perdono” rivolte ai suoi assassini.

Tutta la comunità piacentina si prepara a questo importante momento con una serie di eventi presentati in Curia dal vescovo Gianni Ambrosio, Barbara Sartori, giornalista e autrice della biografia di suor Leonella “Il coraggio del perdono”, Lidia Franceschetti (centro missionario Diocesano) e Dario Carini (ufficio pastorale diocesano).

“Per la prima volta la nostra città ospita un evento beatificazione, perché il beato Scalabrini fu proclamato a Roma dal papa stesso, Giovanni Paolo II nel 1997. Sentiamoci davvero accompagnati e incoraggiati da questa nostra sorella – dice il vescovo Gianni Ambrosionella nostra fede, a servizio degli altri. Da suor Leonella dobbiamo imparare il coraggio, e l’avere questa capacità di amare, perché in questo modo facciamo crescere il Vangelo, facciamo crescere una buona umanità”. 

“Suor Leonella era una donna che conquistava per la simpatia, per il sorriso contagioso – racconta Barbara Sartori, sapeva costruire ponti di solidarietà. Questa era una sua caratteristica fin da bambina: aveva una grande attenzione per gli ultimi, i dimenticati. Arriva in Kenya nel 1970 come suora missionaria. La famiglia era molto preoccupata della sua scelta, ma Leonella aveva detto loro che certamente poteva vivere la sua vocazione in Italia, ma voleva essere a fianco dei bambini più in difficoltà”. 

Il percorso di avvicinamento alla giornata del 26 maggio inizierà il 22, alle 21, alla Sala dei Teatini di Piacenza. Qui si terrà l’incontro “Dal martirio di Cristo al martirio di suor Leonella – Il martirio della Chiesa nel mondo”, con suor Renata Conti, Luis Badilla, don Gianpiero Franceschi, modera Barbara Sartori.

Da mercoledì 23 a venerdì 25 maggio triduo in preparazione alla beatificazione, guidato da padre Giovanni Tortalla, missionario della Consolata. Mercoledì 23 alle 21 rosario e meditazione presso casa madre Figlie di Sant’Anna (Stradone Farnese). Giovedì 24 alle 21 rosario e meditazione presso il centro Caritas Il Samaritano. Venerdì 25 alle 18 messa e meditazione nella basilica di Sant’Antonino.

Venerdì 25 maggio alle 20 e 45, nella parrocchia di Rezzanello, veglia di preghiera nella casa natale di suor Leonella. Sabato 26 maggio alle 11, nella cattedrale di Piacenza, celebrazione eucaristica e rito di beatificazione presieduta dal cardinale Angelo Amato, prefetto della congregazione per le cause dei santi. Domenica 27 maggio alle 11, in Duomo, celebrazione eucaristica in ringraziamento, presieduta da monsignor Gianni Ambrosio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.